Crotone, tracollo a Genova: cinque sberle dalla Sampdoria

Crotone, tracollo a Genova: cinque sberle dalla Sampdoria

SAMPDORIA-CROTONE 5-0

SAMPDORIA: Puggioni; Sala, Silvestre, Ferrari, Strinic (dal 22′ st Murru); Linetty, Torreira, Praet; Caprari (dal 30′ st Kownacki); Zapata, Quagliarella (dall’ 11′ st Ramirez). In panchina: Hutvagner (GK), Tozzo (GK), Barreto, Alvarez, Regini, Verre, Bereszynski, Capezzi. Allenatore: Giampaolo.

CROTONE: Cordaz; Sampirisi, Ajeti (dal 1′ st Simić), Ceccherini, Pavlovic; Nalini (dal 32′ st Crociata), Izco (dal 15′ st Trotta), Barberis, Mandragora, Stoian;  Budimir. In panchina: Festa (GK), Latella (GK), Viscovo (GK), Aristoteles, Faraoni, Cabrera. Allenatore: Nicola.

ARBITRO: Calvarese di Teramo.

MARCATORI: 3’ pt Ferrari, 11’ pt Quagliarella (rig.), 38’ pt Caprari, 26′ st Linetty, 31′ st Kownacki.

AMMONITI: Budimir (C), Torreira (S), Stoian (C), Mandragora (C).

 

Trasferta da incubo per il Crotone che subisce un pokerissimo dalla Sampdoria nel primo anticipo della nona giornata. I rossoblù perdono Rohden nel riscaldamento e vanno subito sotto per un gol di testa dell’ex Ferrari. Il gol preso a freddo destabilizza la squadra di Nicola che subisce gli avversari e subisce il raddoppio con un rigore trasformato da Quagliarella e concesso per un netto fallo di Ajeti su Zapata. Nel primo tempo c’è spazio anche per il 3-0 di Caprari su assist di Zapata. Per il Crotone traversa nel finale con un colpo di testa di Budimir, con il croato che aveva colpito un’altra traversa in precedenza ma della sua porta.

Nella ripresa non c’è grande partita, i ritmi si abbassano ma per la Sampdoria c’è ancora gloria. Il 4-0 lo sigla Linetty su assist di Praet, il 5-0 invece è responsabilità di Cordaz che sbaglia un rinvio e serve il neoentrato Kownacki. Crotone quasi mai pervenuto, brutto viatico per l’altra trasferta, quella di Roma.

Lascia un commento

Scroll To Top