Crotone, sul mercato affascina la pista estera

Crotone, sul mercato affascina la pista estera

La tendenza esterofila ha contagiato anche il Crotone. Che sì, tiene sempre l’occhio spalancato sulle giovani leve azzurre, ma non disdegna quei tuffi esotici che spesso possono abbagliare, ma che ogni tanto consegnano un pacco confezionato coi fiocchi e che ti fa sognare. L’esempio del flop targato Alen Krcic di dodici mesi è emblematico, ma ci sono anche esperienze opposte, che inducono a provarci.

E il Crotone ci sta provando. Da molte direzioni è dato ormai per fatto l’affare con Drazen Pilcic, capocannoniere della serie B croata (19 gol), in forza al NK Pomorac. Ma nei giorni scorsi il fronte estero si era rafforzato con la pista Quenten Martinus, esterno d’attacco classe 1992 delle Antille Olandesi in forza agli ungheresi del Ferencvaros. Ma il binario internazionale si aggiunge di un nome forte, Mamadou Diakité (28), mediano franco-maliano che gioca in Ungheria tra le fila del Budapest Honvéd. In scadenza di contratto, il giocatore classe 1986 potrebbe vestire proprio il rossoblù, club che ha mostrato un interesse concreto negli ultimi giorni.

Ma le frontiere italiane restano sempre d’attualità, meglio ancora se si tratta di giovanotti. E così, in attesa di scoprire le mosse della Juve per quanto riguarda Beltrame (conteso anche dalla Juve Stabia), il ds Ursino prosegue il giro d’orizzonte alla scoperta di eventuali alternative. Iemmello, già inseguito durante la sessione invernale del mercato, resta un nome caldo, e spostandosi diversi metri indietro, prende corpo la candidatura di Federico Barba, difensore centrale a metà tra Roma e Grosseto classe 1993 davvero molto promettente. Un ruolo che il Crotone dovrà evidentemente rimpolpare visto che gli addii di Vinetot, Ligi e Checcucci impongono nuova linfa al reparto.

Fermi restando che Crisetig e Del Prete restano obiettivi prioritari per il Drago, ma non solo, si avvicina il giorno della firma di Concetti, pronto a prolungare il matrimonio in rossoblù. Sul mercato è finito Caglioni, richiesto da alcuni club di Lega Pro, così come Massimo Loviso, che dopo aver avuto qualche abboccamento addirittura dalla Slovenia, negli ultimi giorni è stato accostato alla Cremonese.

Il tempo scorre e col Parma resta in piedi, ma senza significativi passi concreti, il doppio affare Ligi e Gabionetta, che dalle loro rispettive mete vacanziere attendono il via libera per la nuova avventura in serie A.

Lascia un commento

Scroll To Top