Crotone, serve rialzarsi e risalire la china

Crotone, serve rialzarsi e risalire la china

Sembrerebbe proprio che il Crotone stia vivendo un momento davvero difficile, quasi horror. Neppure la soluzione di Massimo Oddo è stata sufficiente per riuscire a raddrizzare una stagione che sembra aver preso una piega tutt’altro che preventivata. Un’altra dimostrazione di questo terribile momento della squadra calabrese è data dall’ennesima frenata, questa volta in Coppa Italia, subita contro il Bologna di Pippo Inzaghi al “Renato Dall’Ara”: un sonoro 3-0 che, anche se subito contro una squadra di categoria superiore, non ha fatto altro che spingere il Crotone sempre più nel baratro ed alimentare tutte quelle voci che puntano verso l’esonero di Oddo, chiamato a sostituire qualche settimana fa Stroppa.

Ma il problema sta nella guida tecnica oppure c’è dell’altro?

La formazione calabrese, tenendo conto della vecchia gestione di Stroppa e la nuova targata Oddo, non vince da 8 partite. Negli ultimi sette incontri, tra campionato e Coppa Italia, ha subito cinque sconfitte e due pareggi. Sono stati soltanto tre i gol che i pitagorici sono riusciti a mettere a segno: questo dimostra soprattutto che la squadra ha ben poche idee lì davanti. E’ una squadra spenta, completamente diversa da quella che ci si aspettava all’inizio del campionato. Ad inizio stagione, infatti, il Crotone rappresentava una delle più serie candidate per la promozione diretta: oggi, invece, si trova virtualmente in zona play-out, con poche certezze e molte perplessità sul futuro.

E’ stato lo stesso mister Oddo, al termine del match di Coppa Italia contro il Bologna, a dichiarare che al momento l’obiettivo principale è proprio quello di cercare di rialzare la testa, ritrovare fiducia in sé stessi e la motivazione giusta per affrontare il campionato di partita in partita, lasciando perdere per il momento la ricerca di un gioco che non rappresenta prerogativa fondamentale, anche se questo è sempre stato un marchio di fabbrica del tecnico abruzzese. Una volta ritrovato questo spirito, la formazione calabrese riuscirà a ritrovare buoni risultati che potranno essere giocati attraverso i bonus di casino-online.it.

Basterà che Budimir e Simy tornino a contribuire in maniera decisiva all’interno del reparto offensivo pitagorico come accadeva in Serie A. Ma non solo. Anche il centrocampo e la difesa devono ritrovare le idee e restare solidi. Una delle poche luci che hanno brillato nel corso del match contro il Bologna è stata Zanellato: uno dei pochi in grado di dimostrare personalità in una partita non facile nonostante la sua giovane età. E forse è proprio da lui che bisognerebbe ripartire per cercare un nuovo spirito pitagorico e dare vigore ad un gruppo moralmente a terra. Potrebbe essere la scintilla in grado di permettere quell’inversione di tendenza necessaria al Crotone per risalire la china ed allontanarsi dalla zona bassa della classifica.

Lascia un commento

Scroll To Top