Crotone, ripresa fatale. La capolista Lanciano continua la sua corsa

Crotone, ripresa fatale. La capolista Lanciano continua la sua corsa

(nella foto Stefano Pettinari, autore dell’inutile rete rossoblù)

CROTONE-VIRTUS LANCIANO 1-2

CROTONE: Gomis, Del Prete, Prestia, Ligi, Mazzotta, Crisetig, Dezi (dal 17′ st De Giorgio), Cataldi, Bidaoui (dal 5′ st Pettinari), Ishak (dal 34′ st Mastriani), Torromino. A disp: Secco, Abruzzese, Suagher, Pasqualini, Romanò, Boniperti. Allenatore: Drago.

VIRTUS LANCIANO: Sepe, De Col, Troest, Amenta, Mammarella, Paghera (dal 34′ st Plasmati), Minotti (dal 24′ st De Cecco), Casarini, Piccolo (dal 17′ st Buchel), Falcinelli, Thiam. A disp: Casadei, Aquilanti, Germano, Calvano, Turchi, Gatto. Allenatore: Baroni.

ARBITRO: Roca di Foggia (Lo Cicero e Gava).

MARCATORI: 2′ st Falcinelli (L), 42′ st Casarini (L), 47′ st Pettinari (C).

AMMONITI: Buchel (L), Del Prete (C), De Giorgio (C).

Non riesce al Crotone l’impresa di battere la capolista e migliorare il già prezioso quarto posto. I rossoblù, pur autori di una prova molto generosa, soffrono forse il peso della posta in palio e non si dimostrano cinici come nelle precedenti apparizioni.

Partita nel complesso abbastanza equilibrata, indirizzata però dalla rete di Falcinelli ad inizio ripresa. Drago, nonostante il recupero di Abruzzese, conferma Prestia in difesa al fianco di Ligi. In attacco Bidaoui torna titolare, ed Ishak viene preferito a Pettinari.

Due grandi occasioni nella prima fase per i rossoblù con Torromino: l’attaccante costruisce bene l’occasione ma entrambe le volte, al momento di calciare, grazia Sepe tirando debolmente. Al 7′ è però il Lanciano a sfiorare la rete con un colpo di testa di Piccolo sugli sviluppi di un corner sul quale Gomis devia in maniera prodigiosa.

Il Crotone ci prova grazie all’asse di sinistra ma non riesce a concretizzare: da fuori ci provano Dezi e Crisetig ma senza fortuna. Il Lanciano non è da meno e prova a colpire con Thiam e Falcinelli. Nel recupero della prima frazione grossa occasione per Bidaoui che si trova la palla fra i piedi vicino al palo ma tenta una giocata improbabile mandando sull’esterno della rete.

Nella ripresa dopo appena due minuti Falcinelli raccoglie di sinistro un cross basso da sinistra e insacca all’angolino. Doccia fredda per i 5.000 dello Scida. I rossoblù ci mettono un po’ a reagire ma poi prendono in mano il pallino del gioco e vanno vicini all’1-1. Ishak manda alto da buona posizione. Ospiti che potrebbero raddoppiare con un bel tiro dalla distanza di Paghera che coglie il palo interno.

L’ingresso di De Giorgio migliora il gioco pitagorico. Le azioni passano tutte dal binario destro Del Prete-De Giorgio. L’esterno di Praia a Mare con una grande giocata costringe Sepe ad una parata in tuffo. All’ ’81 il neo entrato Mastriani colpisce di tacco ma debolmente. All’ 87′ grande contropiede del Lanciano avviato da Plasmati e terminato da Casarini che entrato in area fulmina Gomis con un diagonale basso.

Nei 3 minuti di recupero il Crotone trova la rete dell’1-2 con una bella girata di destro di Pettinari che si infila all’angolino. Cerca l’assalto finale la squadra di Drago ma su una palla buttata in area l’arbitro fischia la fine delle ostilità. Un po’ di amarezza ma la squadra viene salutato con un lungo applauso dal pubblico.

Lascia un commento

Scroll To Top