Crotone, piegata nel recupero la resistenza della Juve Stabia

Crotone, piegata nel recupero la resistenza della Juve Stabia

CROTONE-JUVE STABIA 2-0

CROTONE: Cordaz; Golemic, Marrone, Gigliotti; Mustacchio, Benali, Barberis, Zanellato (dal 13′ st Crociata), Molina (dal 34′ st Mazzotta); Messias, Maxi Lopez (dal 24′ st Simy). In panchina: Festa (GK), Bellodi, Panza, Rutten, Evan’s, Itrak, Gomelt, Vido, Nalini. Allenatore: Stroppa.

JUVE STABIA: Russo (dal 20′ st Branduani); Vitiello, Troest, Mezavilla, Germoni; Melara, Izco, Addae, Carlini (dal 32′ st Elia); Forte, Rossi (dal 20′ st Cisse). In panchina: Ricci, Boateng, Calo, Allievi, Vicente, Di Gennaro, Bifulco, Del Sole, Canotto. Allenatore: Caserta.

ARBITRO: Baroni di Firenze.

MARCATORI: 46′ st Mustacchio, 48′ st Benali.

AMMONITI: Rossi (JS), Marrone (C), Branduani (JS), Gigliotti (C), Elia (JS), Mustacchio (C).

 

Un ottimo Crotone regola 2-0 la Juve Stabia allo Scida al termine di una gara dominata dall’inizio alla fine. Stroppa cambia rispetto alla sconfitta dello Zini inserendo dal primo minuto Mustacchio, Messias e Maxi Lopez, fuori Mazzotta, Vido e Simy. Dalla parte opposta, Caserta si affida all’ex Izco e in avanti alla coppia Rossi-Forte.
Ottima partenza degli squali che si rendono subito pericolosi con un tiro di controbalzo da fuori di Barberis (4’) che fa la barba al palo. Rossoblù sempre col pallino del gioco tra i piedi e al 15’ sfiorano il vantaggio con Gigliotti su punizione ma la sua conclusione è deviata in corner dalla barriera. Al 22’ ancora Crotone grazie ad una bella iniziativa di Messias che si accentra dalla destra e calcia di sinistro, Russo respinge come può e Maxi Lopez sfiora l’uno a zero con la palla che termina di pochissimo fuori. Al minuto 29 altra occasione per i padroni di casa con un bolide dalla distanza di Barberis che chiama al super intervento Russo. Passano i minuti e c’è sempre e solo il Crotone in campo con Barberis sugli scudi ma il suo doppio tentativo (38’) viene respinto da Russo prima e dalla difesa dopo.

La ripresa si apre con il solito monologo dei pitagorici che ci provano subito con un sinistro di Messias dal limite deviato in corner. Stroppa al 58’ manda in campo Crociata per Zanellato che dopo soli pochi minuti dall’ingresso colpisce il legno con un gran tiro dal limite. Al 65’ doppio cambio per gli ospiti con Branduani che rileva l’estremo difensore Russo infortunato, mentre Cisse prende il posto di Rossi. Al 69’ Stroppa sostituisce Maxi Lopez con Simy. Passano 5 minuti e Branduani si esalta con una doppia parata: prima manda in corner un colpo di testa di Messias con un gran colpo di reni e sull’angolo successivo devia il tiro di Crociata da fuori. Crotone che preme sull’acceleratore alla ricerca del più che meritato vantaggio ma uno strepitoso Branduani nega ancora la gioia del gol a Messias. All’86’ Mazzotta va via sulla sinistra dopo uno scambio con Crociata e mette al mezzo per l’accorrente Benali che non riesce ad inquadrare la porta. L’arbitro assegna 9 minuti di recupero e già al 91’ gli squali trovano la rete con Mustacchio bravo a raccogliere una respinta corta sugli sviluppi di un corner dalla sinistra ed a siglare il primo gol in rossoblù. Passano altri due minuti ed arriva il raddoppio con Benali che gonfia la rete dopo una palla non trattenuta da Branduani su cross dalla sinistra di Mazzotta.

fonte: fccrotone.it

Lascia un commento

Scroll To Top