Crotone mai domo in casa del Genoa: buon pari ma la salvezza si allontana

Crotone mai domo in casa del Genoa: buon pari ma la salvezza si allontana

GENOA-CROTONE 2-2

GENOA: Lamanna; Izzo, Burdisso, Muñoz; Edenilson, Cataldi, Rigoni (dal 30′ pt Cofie), Laxalt; Lazovic (dal 16′ st Pandev), Ocampos (dal 34′ st Pinilla); Simeone. In panchina: Zima, Rubinho, Gentiletti, Orban, Taarabt, Morosini, Beghetto, Brivio, Ninkovic. Allenatore: Juric.

CROTONE: Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Sampirisi; Rohden, Barberis, Crisetig, Stoian (dal 30′ st Martella); Trotta, Falcinelli. In panchina: Festa, Viscovo, Claiton, Dussenne, Capezzi, Sulijc, Gnahoré, Nalini, Simy. Allenatore: Nicola.

ARBITRO: Mariani di Aprilia.

MARCATORI: 43′ pt Simeone (G), 9′ st Ceccherini (C), 20′ st Ocampos (rig.) (G), 29′ st Ferrari (C).

AMMONITI: Rosi (C), Cataldi (G), Crisetig (C).

Un buon Crotone conquista il secondo punto esterno della stagione dopo quello di Firenze. Al Marassi contro il Genoa dell’ex Juric i pitagorici vanno due volte sotto ma riescono a rimontare grazie a due gol di due difensori. Primo tempo equilibrato rotto dal gol di Simeone che scatta sul filo del fuorigioco su assist di Cofie e davanti a Cordaz segna con un diagonale preciso. Nell’occasione è Rosi a salire in ritardo e tenere in gioco l’attaccante argentino. Il pareggio del Crotone arriva grazie ad un colpo di testa vincente di Ceccherini su punizione battuta da Barberis.

Dopo l’ 1-1 il Genoa sbanda ed il Crotone sembra poter colpire, sfiorando il vantaggio con Trotta che sfiora il palo. Nel momento migliore degli ospiti arriva la doccia fredda: sponda di Simeone in area per Pandev con Ferrari che si appoggia in modo troppo vistoso sull’attaccante macedone. Rigore che Ocampos non sbaglia spiazzando Cordaz.

La squadra allenata di Nicola anche stavolta non molla e trova nuovamente il pari. Azione che nasce ancora da piazzato: Ceccherini è di nuovo abile a svettare ma trova il palo, sulla respinta Ferrari ribadisce in rete da pochi metri. Il Crotone recrimina anche per un rigore non assegnato su tiro di Falcinelli respinto con un braccio da Burdisso. Pari buono per la difficoltà del match ma la salvezza è ancora più lontana: l’Empoli vince con un gol nel finale contro l’Udinese e si porta a +11 su Palermo e Crotone. I rossoblù hanno comunque lasciato al Pescara l’ultimo posto.

Lascia un commento

Scroll To Top