Crotone, l’amichevole con la Sicula Leonzio viene decisa da un calcio di rigore

Crotone, l’amichevole con la Sicula Leonzio viene decisa da un calcio di rigore

CROTONE-SICULA LEONZIO 1-0

CROTONE: Cordaz (16’ st Viscovo); Faraoni (42’ st Esposito), Ceccherini, Cabrera (16’ st Dussenne), Martella; Rohden (1’ st Borello), Izco, Suljic, Tonev; Trotta (1’ st Stoian), Budimir (28’ st Kotnik). A disp: Figliuzzi (GK), Galli, Capone, Liviera, Araldo, Giannotti, Diletto. All. Nicola.

SICULA LEONZIO: Narciso; Squillace (38’ st Granata), Monteleone, Camilleri (34’ st Bonfiglio), Giuliano; Marano (38’ st Masocco), Cozza, D’Amico (12’ st Russo); Arcidiacono (12’ st Fella), Ferreira (34’ st De Felice), Bollino (34’ st Gianola). A disp: La Cagnina (GK), Di Gregorio (GK), De Rossi, Gammone. All. Rigoli.

ARBITRO: Cavaliere di Paola (Assistenti: Basile e Benedetto di Crotone).

MARCATORE: 27’ st Budimir (rig.).

Soltanto un rigore conquistato e trasformato da Budimir consente al Crotone di battere la Sicula Leonzio, formazione neopromossa in serie C. L’ultimo test a Moccone non è stato esaltante per i rossoblù, apparsi imballati e con poche idee. Un po’ meglio nella ripresa con l’ingresso di qualche giovane voglioso di mettersi in mostra, per il resto poche indicazioni: la coppia Trotta-Budimir non ha convinto, Izco e Suljic giocavano insieme per la prima volta ed il centrocampo non è stato impeccabile. Potrebbe aver pesato anche il forte carico di lavoro, così come anche le assenze di Barberis e Nalini, in questo momento giocatori chiave per la squadra di mister Nicola.

Lascia un commento

Scroll To Top