Crotone ko con l’Inter e matematicamente retrocesso. Nerazzurri vicini al titolo

Crotone ko con l’Inter e matematicamente retrocesso. Nerazzurri vicini al titolo

CROTONE-INTER 0-2

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Magallan, Golemic, Djidji; Molina, Messias, Cigarini (dal 1′ st Eduardo), Benali (dal 21′ st Vulic), Reca (dal 38′ pt Pedro Pereira); Ounas (dal 27′ st Riviere), Simy. In panchina: 16 Festa, 22 Crespi, 3 Cuomo, 20 Rojas, 33 Rispoli, 34 Marrone, 44 Petriccione. Allenatore: Cosmi.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Sensi (dal 20′ st Eriksen), Darmian (dal 21′ st Perisic); Lukaku, Lautaro (dal 21′ st Sanchez). In panchina: 27 Padelli, 97 Radu, 5 Gagliardini, 8 Vecino, 13 Ranocchia, 15 Young, 33 D’Ambrosio, 99 Pinamonti. Allenatore: Conte.

ARBITRO: Prontera di Bologna.

MARCATORI: 24′ st Eriksen, 47′ st Hakimi.

NOTE: Angoli: 11-4 per l’Inter. Recupero: 2′ e 3′. Ammoniti: Brozovic, Riviere, Eriksen.

 

L’Inter vince allo Scida ed ormai ad un passo dal suo diciannovesimo scudetto. Il Crotone perde e retrocede matematicamente in serie B. Per i rossoblù calabresi comunque una buona gara. Nel primo tempo nerazzurri che colpiscono due legni con Lukaku e Lautaro e sfiorano la rete in almeno tre occasioni con Sensi. Crotone che deve sostituire Reca, per un infortunio al polpaccio, e nell’intervallo Cigarini per un pestone al piede.

Nel secondo tempo entra Eriksen e dopo pochi minuti trova il vantaggio con un tiro da fuori area deviato da Magallan. Gol annullato a Lukaku per fuorigioco di Perisic. Nel finale in contropiede Barella serve Hakimi che solo davanti a Cordaz non sbaglia.

Lascia un commento

Scroll To Top