Crotone, in trasferta è sempre la stessa storia. Modena dominato ma vincente

Crotone, in trasferta è sempre la stessa storia. Modena dominato ma vincente

(nella foto Alessandro Ligi, punito con un ingiusto rigore)

MODENA-CROTONE 2-0

MODENA: Pinsoglio, Gozzi, Cionek, Zoboli, Garofalo, Molina (44’ st Dalla Bona), Salifu, Bianchi, Rizzo, Babacar (36’ st Doudou), Granoche (25’ st Nardini). In panchina: Costantino, Calapai, Mazzarani, Marzorati, Manfrin, Burrai. Allenatore: Novellino.

CROTONE: Gomis, Del Prete (21’ st Cataldi), Suagher, Ligi, Mazzotta, Crisetig, Matute, Dezi (16’ st Pettinari), Bernardeschi, Diop, Bidaoui (36’ st Giannone). In panchina: Concetti, Cremonesi, Meola, Galardo, De Giorgio, Ishak. Allenatore: Drago

ARBITRO: Minelli di Varese

MARCATORI: 45’ pt Zoboli, 31’ st Babacar (rig.)

NOTE: Ammoniti: Gozzi e Molina (M); Ligi, Gomis e Pettinari (C).

MODENA – Altra trasferta sfortunata per il Crotone che gioca per 90 minuti nella metà campo del Modena, ma viene punito nelle uniche due occasioni in cui i canarini si affacciano in avanti. Un film già visto che lascia tanto amaro in bocca per una posizione di classifica che poteva essere migliore.

Poca concretezza per gli attaccanti rossoblù, tutti in giornata negativa, e altre disattenzioni difensive che costano caro. Dopo un primo tempo con almeno 5-6 tiri nella porta modenese, controllati da Pinsoglio, nel finale, alla prima azione i padroni di casa passano. Tiro velleitario di Babacar che Gomis non controlla mandando la sfera in calcio d’angolo. Dagli sviluppi del corner Zoboli sovrasta Suagher per l’1-0.

Nella ripresa il Crotone chiude gli avversari nella propria area di rigore ma non riesce a trovare il modo per segnare. La squadra di Novellino rimane con una sola punta e fa fatica a superare il centrocampo. Al primo contropiede, però, l’arbitro regala un penalty per un colpo di gomito di Ligi che era spalle alla palla, lontana poche decine di centimetri. Dal dischetto Babacar chiude la contesa.

Nel finale il Crotone prova a rientrare in partita ma Bernardeschi e compagni hanno le polveri bagnate e sciupano delle buone occasioni.

Lascia un commento

Scroll To Top