Crotone generoso ma sciupone. Il Torino ringrazia l’arbitro e Belotti

Crotone generoso ma sciupone. Il Torino ringrazia l’arbitro e Belotti

CROTONE-TORINO 0-2

CROTONE: Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Mesbah; Rohden (dal 36′ st Stoian), Capezzi, Barberis (dal 46′ st Crisetig), Palladino; Trotta (dal 24′ st Simy), Falcinelli. In panchina: Cojocaru, Festa, Dussenne, Sampirisi, Fazzi, Sulijc, Martella, Salzano, Borello. Allenatore: Nicola.

TORINO: Hart; Zappacosta, Rossettini, Castan, Moretti; Benassi (dal 33′ st Boye), Valdifiori, Baselli (dal 27′ st Obi); Iago Falque (dal 14′ st Martinez), Belotti, Ljajic. In panchina: Padelli, Cucchietti, Ajeti, Bovo, Gustafson, Acquah, Lukic, De Silvestri, Vives, Maxi Lopez. Allenatore: Mihajlovic.

ARBITRO: Celi di Bari.

MARCATORI: 35′ st e 43′ st Belotti.

AMMONITI: Palladino (C), Baselli (T).

Se la gioca alla pari il Crotone di Nicola contro il più quotato Torino, ed è sicuramente molto più pericoloso dei granata. Alla fine, però, decide una svista del guardalinee che trae in inganno anche l’arbitro: Belotti all’80’ segue in taglio di Ljajic e batte Cordaz in diagonale. Peccato però che l’attaccante della Nazionale fosse in fuorigioco. In precedenza meglio i rossoblù in attacco con occasioni ghiotte per Trotta, Falcinelli, Palladino e Barberis. Bravo Hart, mai impegnato Cordaz. Nel finale arriva il raddoppio della squadra ospite sempre con Belotti, dopo che il Crotone aveva reclamato per un rigore non accordato ma apparso netto.

Lascia un commento

Scroll To Top