Crotone frenato dalla Salernitana ma allunga a +6 sulla terza. Gioiello di Messias

Crotone frenato dalla Salernitana ma allunga a +6 sulla terza. Gioiello di Messias

CROTONE-SALERNITANA 1-1

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Curado, Marrone, Golemic; Mustacchio (dal 35′ st Mazzotta), Benali (dal 35′ st Crociata) Barberis, Zanellato (dal 22′ st Jankovic), Molina; Messias, Simy. In panchina: Festa, Gigliotti, Spolli, Armenteros, Bellodi, Gerbo, Gomelt, Maxi Lopez, Evan’s. Allenatore: Stroppa.

SALERNITANA (4-2-3-1): Micai; Cicerelli (dal 32′ st Karo), Migliorini, Aya, Curcio; Akpa Akpro, Di Tacchio; Lombardi (dal 38’ pt Gondo), Maistro, Kiyine (dal 20′ st Lopez); Djuric. In panchina: Vannucchi, Billong, Capezzi, Jallow, Galeotafiore, Jaroszynski, Heurtaux, Giannetti. Allenatore: Ventura.

ARBITRO: Prontera di Bologna.

MARCATORI: 1’ st Maistro (S), 8’ st Messias (C).

AMMONITI: Di Tacchio (S), Aya (S), Gondo (S).

ESPULSI: al 18’ st Curcio (S) per somma di ammonizioni, al 43′ st Bianchi (S) dalla panchina per proteste.

 

Undicesimo risultato utile consecutivo per gli squali che allo Scida pareggiano con la Salernitana allungando a +6 sullo Spezia terzo. Stroppa deve fare a meno dello squalificato Cuomo ma recupera Marrone e Mustacchio dopo aver scontato il turno di stop e li schiera entrambi dal primo minuto. Dalla parte opposta Ventura cambia modulo ed affronta i pitagorici col 4-2-3-1, con terminale offensivo l’ex Djuric.

Avvio di gara subito pimpante con le due squadre che tentano subito di sbloccare il match. Al 14’ è Akpa Akpro che fa tutto bene ma colpisce male la sfera sfiorando il palo alla destra di Cordaz. La risposta dei rossoblù arriva con Simy (18’) che chiama Micai al super intervento sul colpo di testa ben indirizzato dopo un ottimo cross di Mustacchio dalla destra. I padroni di casa sfiorano di nuovo il vantaggio alla mezz’ora con Zanellato, ma il suo tentativo di testa su invito di Benali termina di un soffio fuori. Al 37’ Lombardi rimedia un problema muscolare su uno scatto in profondità ed è costretto ad abbandonare il campo, al suo posto entra Gondo.

Al rientro dagli spogliatoi però i campani passano subito in avanti con Maistro ma il gol era da annullare perché nasce da un fallo di Djuric su Golemic. La reazione degli squali c’è ed il gol del pareggio arriva già al 53’ con un capolavoro su punizione di Messias. Al 58’ Zanellato ci prova da fuori con un gran destro ma la palla sorvola la traversa. Passa un minuto e gli uomini di Stroppa creano una doppia occasione: prima Micai salva su Benali, sulla ribattuta è Aya ad immolarsi ed a respingere il tentativo ravvicinato di Simy. Al 63’ ospiti che restano in dieci per il doppio giallo rimediato da Curcio con Ventura che corre ai ripari ed inserisce un terzino, Lopez, per un esterno, Kiyine. Barberis fa venire i brividi a Micai su punizione (65’), palla a fil di palo. Al 71’ altra chance per i pitagorici con Benali ma Micai fa gli straordinari e salva. Il Crotone va alla ricerca del meritato gol vittoria e ci prova fino all’ultimo ma la Salernitana, in affanno, riesce a salvarsi e il risultato non cambia più. Crotone sempre più vicino al sogno!

cronaca da www.fccrotone.it

Lascia un commento

Scroll To Top