Crotone, con l’Udinese quinta sconfitta di fila. Non basta il solito Simy

Crotone, con l’Udinese quinta sconfitta di fila. Non basta il solito Simy

CROTONE-UDINESE 1-2

CROTONE: Cordaz; Djidji, Golemic, Cuomo (37’st Riviere); Pedro Pereira (1’st Rojas), Messias, Petriccione (32’st Cigarini), Molina, Reca; Ounas (32’st Zanellato), Simy. A disp: Festa (GK), Crespi (GK), Luperto, Magallan, Vulic, Rispoli, Eduardo, Di Carmine. All. Cosmi

UDINESE: Musso; Bonifazi, Nuytinck, Samir; Molina (47’st Becao), De Paul, Walace (25’st Arslan), Pereyra, Stryger; Okaka, Nestorovski (25’st Forestieri). A disp: Scuffet (GK), Gasparini (GK), De Maio, Makengo, Ouwejan, Zeegelaar, Micin, Braaf, Llorente. All. Gotti

Arbitro: Massimi di Termoli

Reti: 41’pt e 29’st De Paul (U), 23’st Simy (C) su rigore

Ammoniti: Pereyra (U), Forestieri (U)

Espulso: 46’st De Paul (U)

 

Il Crotone perde in casa anche con l’Udinese e resta inchiodato all’ultimo posto in classifica. Cosmi rispetto alla trasferta di La Spezia recupera Pedro Pereira dalla squalifica ma perde Benali per infortunio. In difesa Cuomo favorito su Luperto. I bianconeri invece si affidano alla coppia Okaka-Nestorovski.

La prima occasione del match è per i pitagorici con Molina, di testa su invito da destra di Messias, ma colpisce debolmente e Musso blocca. Crotone molto propositivo nella prima metà della prima frazione e che all’11’ crea un’altra buona occasione ma Ounas colpisce male da buona posizione e manda alto. Squali ancora pericolosi al 28’ quando Messias con una splendida giocata fa fuori tre avversari e appoggia per Molina, gran sinistro e palla che sfiora l’incrocio dei pali. Nell’ultimo quarto d’ora si svegliano gli ospiti: al 30’ serve un tackle di Golemic per deviare in angolo il destro di Molina mentre al 36’ sfiorano il palo con un destro rasoterra, dal limite, di Pereyra. Al 41’ arriva il vantaggio dei friulani: Cordaz compie un miracolo sul tiro ravvicinato di Nestorovski, la palla torna all’attaccante macedone che appoggia per l’accorrente De Paul e indisturbato la mette nel sette.

Ad inizio ripresa Cosmi lascia Pedro nello spogliatoio, il suo posto viene preso da Rojas con Molina che si sposta sulla fascia destra. Gli squali provano a pareggiare ma la difesa ospite riesce a salvarsi. Al 66’ Reca tenta il sombrero in area e Molina intercetta col braccio con Massimi che assegna il tiro dagli undici metri ai padroni di casa. Sul dischetto si presenta Simy che non sbaglia e firma l’uno a uno: 17ª rete in questo torneo per il nigeriano. Al 72’ grandissimo intervento di super Cordaz sul destro ravvicinato di Okaka, ma l’estremo difensore pitagorico nulla può 2 minuti dopo sulla conclusione da due passi di De Paul ben servito da Pereyra. Cosmi le prova tutte nel finale , e dopo aver mandato in campo Cigarini e Zanellato per Petriccione e Ounas, ad otto dalla fine si gioca anche la carta Riviere togliendo un difensore, Cuomo. I pitagorici si gettano in avanti alla disperata ricerca del pari e solo il palo nega la rete ancora a Simy (89’), sulla ribattuta Riviere non ne approfitta e si fa anticipare in corner. Al 90’ De Paul interviene in modo molto pericoloso su Molina e l’arbitro estrae direttamente il rosso. Nei minuti di recupero il risultato non cambia e l’Udinese riesce ad espugnare lo Scida.

fonte: fccrotone.it

Lascia un commento

Scroll To Top