Crotone, col Latina partita stregata. Un palo, una traversa ed un rigore negato

Crotone, col Latina partita stregata. Un palo, una traversa ed un rigore negato

CROTONE-LATINA 0-1

CROTONE 4-3-3: Gomis; Meola, Suagher, Cremonesi, Mazzotta; Dezi, Galardo (dal 1’ st Ishak), Crisetig; Giannone (dal 34’ st Tripicchio), Pettinari (dal 25’ st Diop), De Giorgio. In panchina: Secco, Saric, Kone, Ferrari, Leto, Matute. Allenatore: Drago.

LATINA 3-5-2: Iacobucci; Brosco, Cottafava, Esposito;; Ristovski, Milani (dal 4’ st Laribi), Viviani, Bruno, Alhassan (dal 25’ pt Bruscagin), Paolucci (dal 41’ pt Jefferson), Jonathas . In panchina: Tozzo, Gerbo, Cisotti, Fabio Nunes, Morrone, Ricciardi. Allenatore: Breda.

ARBITRO: Baracani di Firenze.

 

MARCATORE: 1′ pt Alhassan (L).

AMMONITI: Pettinari, Cremonesi, Meola, Brosco, Bruno, Viviani, Laribi, Jefferson.

ESPULSO: Jonathas (L) al 40’ pt.

 

Incredibile partita allo “Scida” in questo martedì sera. Tutto gira storto alla squadra di Drago, che già doveva fare a meno di 4 squalificati e di Ligi, ormai non recuperabile per questo finale di stagione. Passa soltanto un minuto quando Milani pennella per la testa di Alhassan che sorprende Gomis. I primi 20 minuti sono più di marca ospite. Il Crotone fatica ad entrare in partita ma al 40′ Jonathan perde la testa e lascia i suoi in 10.

La ripresa è un assedio. I rossoblù giocano costantemente nella trequarti avversaria e sfiorano più volte il gol. Giannone colpisce una traversa, Cremonesi di testa su azione d’angolo prende il palo. Baracani non vede un netto rigore per una trattenuta vistosa su Suagher in area laziale.

Un Crotone generoso che ci ha provato fino alla fine ma che ha pagato la mancanza di concretezza in area di rigore. Ora in classifica Galardo e compagni sono sesti, ma si rischia molto. La trasferta di Castellammare dovrà mettere le cose a posto, la squadra sembra comunque in salute e può puntare a difendere la sua posizione playoff.

Lascia un commento

Scroll To Top