Crotone-Cagliari, le pagelle dei rossoblù. Ferrari e Martella ok, Budimir è un ciclone

Crotone-Cagliari, le pagelle dei rossoblù. Ferrari e Martella ok, Budimir è un ciclone

Qui si fa la storia. Il girone di ritorno inizia col botto, e la serie A non sembra più quel sogno da coltivare in segreto. Il Crotone batte il Cagliari con una prestazione arcigna, solida, ma anche spumeggiante. Ottime le prestazioni dei singoli, tutti positivi.

 

CORDAZ 6: Sul tiro preciso di Farias può fare bene poco. Per il resto ha davvero ben poco da fare.

YAO 6,5: Ormai è una sicurezza, dalle sue parti difficilmente si passa.

CLAITON 6,5: Supera qualche imbarazzo del primo tempo con una grande ripresa.

FERRARI 7: Qualche incertezza nel primo tempo, condito anche da buoni recuperi. Nella ripresa domina, mostrando non solo abilità nella marcatura ma anche strapotere atletico

BALASA 6,5: Spinge ad intermittenza, ma alla distanza vince i duelli con gli avversari di fascia.

CAPEZZI 6,5: Nel primo tempo soffre il palleggio dei centrocampisti ospiti, nella ripresa prende il sopravvento.

BARBERIS 6,5: Primo tempo di sofferenza, ma anche lui cresce col passare dei minuti.

Dal 30’ st SALZANO 5,5: Forse non era il caso di tirare il penalty a freddo, anche perchè a Budimir un altro golletto su rigore poteva fare comodo.

MARTELLA 7: Sembrava un primo tempo così così, con un paio di buone iniziative e qualche sofferenza di troppo in difesa. Poi inizia e finalizza l’azione del 2-1, dimostrando di essere sempre decisivo per questa squadra.

RICCI 7: Si dà da fare per tutto il match, a volte sbagliando, a volte non trovando gli spazi adeguati. Colpisce però da rapinatore nel secondo tempo per la rete che chiude il match.

Dal 36’ st DE GIORGIO S.V.

BUDIMIR 8: Pronti, via, e già detta legge in area con l’incornata del vantaggio. I centrali sardi fanno una fatica bestiale a contenerlo, Balzano per fermarlo si fa espellere, entra nella rete del terzo gol.

STOIAN 7: Deliziosi i due assist per i primi due gol. Meno finalizzatore ma più al servizio della squadra, così va alla grande.

Dal 40’ st PALLADINO S.V.

JURIC 8: Maestro di tattica e di motivazioni. Ancora una volta trova il meglio dal rendimento dei suoi uomini, sistemando qualcosa che nel primo tempo non era andata benissimo.

Lascia un commento

Scroll To Top