Crotone-Brescia 2-2, le pagelle dei rossoblù. Benali non molla mai

Crotone-Brescia 2-2, le pagelle dei rossoblù. Benali non molla mai

CORDAZ 6: Praticamente inoperoso, visto che il Brescia le occasioni se le divora tirando fuori da ottima posizione. Lui comunque si fa trovare pronto quando chiamato in causa.

SAMPIRISI 5,5: Messo sotto pressione dall’uomo in meno regge anche se in alcuni casi appare troppo distratto e rischia troppo.

GOLEMIC 4,5: Seconda espulsione in tre gare giocate. Troppe. In campo aperto si dimostra inadeguato, poteva evitare di fare quel fallo da ultimo uomo, essendo solo al nono minuto.

MARCHIZZA 6: Complice nell’azione dell’espulsione, poi comunque si rinfranca e gioca una gara discreta.

FIRENZE 6,5: Uno di quelli che mette il cuore oltre l’ostacolo. Parte da esterno di destra a centrocampo, poi scala a terzino destro ed infine mezzala. Perfetto l’assist per la prima rete di Budimir.

MOLINA 5: Oggetto misterioso in quella zona di campo. Sarebbe fondamentalmente un esterno, schierato da mezzala non si vede mai.

Dal 10′ st FARAONI 5: Vero che dà più verve alla manovra, ma sbaglia tantissimo, compreso il passaggio sciagurato che porta al secondo vantaggio bresciano. Irriconoscibile.

BENALI 6,5: Il regista rossoblù non molla mai, partita continua con alto rendimento in impostazione ma palesi difficoltà nella fase di interdizione. Fin quando sarà schierato in questo ruolo sarà così.

STOIAN 5,5: Dà qualità alla squadra fin quando la condizione regge. Da metà ripresa inizia a sbagliare, ed è da un suo errore clamoroso che parte l’azione dell’ 1-2.

Dal 30′ st ROHDEN 6: Ventuno minuti complessivi di corsa per cercare l’assalto finale.

MARTELLA 6,5: In netta ripresa, con la difesa a 4 il suo rendimento cresce notevolmente e mette delle interessanti palle in area.

NALINI 6: Bravo a lottare da solo contro tanti difensori impensierendoli. Una posizione che però continua a sacrificarlo e sfiancarlo.

Dal 31′ st SIMY 6: Non ne prende una di testa ma di piede si, ed è fondamentale nel mettere pressione alla difesa ospite nel finale.

BUDIMIR 7: Vero che sbaglia un paio di gol incredibili, ma Alfonso gli nega altre due volte la gioia del gol. Combatte per tutta la gara, fa a sportellate con Romagnoli e Gastaldello ed alla fine porta a casa una doppietta. Freddissimo nel trasformare il rigore al 96′.

STROPPA 6: La prestazione della squadra, in dieci uomini, merita il 7. Lo schieramento, ancora un 3-5-2 molto molto discutibile, merita 5. Non è uno sprovveduto, se adatta il ruolo agli uomini a disposizione può convincere anche i tifosi che lo hanno contestato a fine gara.

Lascia un commento

Scroll To Top