Crotone bello e sfortunato: col Novara è pari nonostante l’uomo in meno

Crotone bello e sfortunato: col Novara è pari nonostante l’uomo in meno

(nella foto Giuseppe Abruzzese, autore del primo gol rossoblù)

CROTONE-NOVARA 2-2

CROTONE: Gomis, Del Prete, Prestia, Abruzzese, Mazzotta, Matute, Crisetig, Dezi (dal 26′ st Bernardeschi), De Giorgio (dal 5′ st Cataldi), Pettinari, Bidaoui. In panchina: Secco, Cremonesi, Pasqualini, Torromino, Boniperti, Mastriani, Ishak. Allenatore: Drago.

NOVARA: Kosicky, Salviato (dal 32′ pt Perticone), Ludi, Mori, Potouridis, Faragò, Buzzegoli, Marianini, Lepiller (dal 16′ st Rubino), Lazzari (dal 37′ st Josipovic), Gonzalez. In panchina: Tomasig, Vicari, Genevier, Parravicini, Rigoni, Comi. Allenatore: Aglietti.

ARBITRO: Chiffi di Padova (Di Francesco e Soricaro).

MARCATORI: 9′ pt Abruzzese (C), 10′ pt Lazzari (N), 24′ st Lazzari (N), 27′ st Bernardeschi (C).

AMMONITI: Crisetig (C), Potouridis, Ludi, Mori (N).

ESPULSO: al 39′ pt Crisetig per doppia ammonizione.

NOTE: Angoli 6-1.

Bellissima prestazione del Crotone che viene frenato da un arbitro più che discutibile. Partita condizionata dalle decisioni del signor Chiffi di Padova che al 39′ espelle per doppia ammonizione Crisetig, reo di due normali falli di gioco che non meritavano certamente il rosso. Fino a quel momento i calabresi avevano dominato l’incontro, ma il copione non è cambiato nemmeno con l’inferiorità numerica.

Partono bene i rossoblù che al 9′ passano: sugli sviluppi di un corner De Giorgio sulla destra mette una palla morbida in area sulla quale Abruzzese stacca bene superando in pallonetto Kosicky. Nemmeno il tempo di esultare che i piemontesi pareggiano con un bel tiro dal limite di Lazzari che si infila all’angolino alla destra di Gomis.

La squadra di Drago non si scompone e riprende a macinare gioco. Sulla sinistra Bidaoui è imprendibile: dribbla e fa ammattire i difensori. Il Crotone va vicino alla rete in più occasioni, in particolare poco dopo la mezzora con Dezi che in area non riesce a trovare la deviazione vincente, e sulla respinta Matute coglie un clamoroso palo con un bel tiro dal limite.

Nel momento di maggior pressione della squadra di casa arriva l’ingiusta espulsione di Crisetig che vicino l’area del Novara colpisce in un normale ed innocuo contrasto di gioco un giocatore avversario. Nel finale il Novara va vicinissimo al gol ma Gomis è prodigioso in un intervento su colpo di testa ravvicinato.

Nella ripresa ci si aspetterebbe un Novara più intraprendente ed invece la gara la fa sempre il Crotone. Del Prete sale in cattedra, e Matute domina a centrocampo. Inaspettatamente, però, con un altro tiro dalla distanza, Lazzari riporta in vantaggio la formazione allenata da Aglietti. Drago inserisce subito Bernardeschi: non passa nemmeno un minuto dal suo ingresso e l’esterno offensivo di proprietà della Fiorentina con una penetrazione in area fa secco il portiere ospite anticipandolo con un colpo da calcetto per il 2-2.

Nel finale ci provano Mazzotta e compagni e Cataldi fa gridare al gol con una punizione che colpisce il palo esterno. Termina in parità tra gli applausi convinti alla squadra per la bella prestazione, ed i fischi all’arbitro per la direzione che, episodio dell’espulsione a parte, è stata comunque insoddisfacente.

Lascia un commento

Scroll To Top