Cropanese, parola al nuovo tecnico: “Credo nella salvezza. Il gruppo aveva bisogno di motivazioni”

Cropanese, parola al nuovo tecnico: “Credo nella salvezza. Il gruppo aveva bisogno di motivazioni”

Arrivato da poche settimane sulla panchina della Cropanese, Rosario Cisternino sta cercando di portare la squadra verso una salvezza che avrebbe quasi del miracoloso. L’ultimo posto condiviso con il Real Sporting Catanzaro Lido, con le terzultime lontane sei punti, la dicono lunga sulla difficoltà dell’impresa: “Io ci credo – afferma con convinzione il tecnico -, appena sono arrivato ho trovato di fronte un gruppo demotivato, quasi rassegnato. Il mio lavoro è stato proiettato proprio verso la motivazione e devo dire che i ragazzi hanno risposto bene“.

Le ultime prestazioni, pur portando pochi punti, hanno messo in luce una squadra in netta crescita: “Recentemente abbiamo incontrato due squadre che lottano per vincere il campionato come Albi e Crucolese – commenta Cisternino -. Con la prima abbiamo giocato bene anche in inferiorità numerica, con la Crucolese c’è mancata invece l’esperienza. Col Real Fondo Gesù abbiamo invece giocato decimati dalle assenze, siamo entrati un po’ frenati ma nonostante lo svantaggio e l’inferiorità numerica non abbiamo mollato conquistando un prezioso pareggio“.

Domenica gara interna sulla carta difficilissima con Francesco Verdoliva, altro team in lotta per la promozione, ma l’allenatore della Cropanese non parte sconfitto: “Siamo consapevoli di affrontare una bella squadra, ma cercheremo di non sfigurare mettendoci l’orgoglio e lo spirito giusto di una squadra che non vuole questa posizione di classifica“.

 

Lascia un commento

Scroll To Top