Covelli segna il gol dell’ex e consegna il derby crotonese di Eccellenza all’Isola Capo Rizzuto

Covelli segna il gol dell’ex e consegna il derby crotonese di Eccellenza all’Isola Capo Rizzuto

ISOLA CAPO RIZZUTO-CUTRO 2-1

POL. ISOLA CAPO RIZZUTO: Lamberti, De Luca, Scuteri (30’pt Marsala), Viscomi, G. Bruno, Minutolo, Russo, Ribecco, Rizzo, Covelli, Tipaldi. In panchina : Petrellese, Cosentino, Marchio, Ibekwe. All. Leone.

CUTRO: Maruca, Mercurio (40’s t Carnà), Aiello, Arabia, Squillace, Maione, Milano (12’st Riolo), Balsamo, Russo, Lorecchio, Mercuri. In panchina: Riga, Guerrieri, Mannolo, D. Crugliano, A. Crugliano. All. Morelli

ARBITRO: Massaria di Vibo V. (Scigliano e Cavallini di Rossano)

NOTE: Spettatori 1200 circa. Ammoniti: Lamberti, Rizzo, Covelli (I). Angoli: 8-3 per l’Isola. Recupero: 1’pt; 4’st.

 

ISOLA DI CAPO RIZZUTO: E’ nel segno del piccolo Alessandro il derby crotonese di Eccellenza, nonché il big match di giornata, Isola – Cutro, il bimbo di appena 3 anni scomparso in settimana a Crotone dopo essere caduto dalla tromba delle scale. Un minuto di raccoglimento con la presenza dei genitori, poi ha inizio la sfida.

Partita subito calda sin dai primi minuti, l’Isola sfiora prima il vantaggio al 2’ con Rizzo e poi lo realizza tre minuti più con lo stesso bomber di Savelli, che raccoglie una palla di vagante in area e la scaglia in porta, 1-0 e decimo gol stagionale per l’attaccante. L’Isola galvanizzata dal gol attacca a più riprese, sale in cattedra Maruca che prima si oppone a Rizzo e successivamente anticipa Covelli. Al 19’ arriva il pareggio ospite, Antonio Russo su punizione gela Lamberti con tiro preciso nell’angolino basso, la barriera poteva fare di più. I padroni di casa restano in zona d’attacco e al 28’ sfiorano ancora, poco dopo esce Scuteri per infortunio. Al 40’ arriva il meritato vantaggio Isola, lo realizza Covelli, proprio lui, ultimo arrivato in casa giallorossa che solo fino a qualche giorno fa si allenava con gli avversari, il classico gol dell’ex. Sul finale di tempo è straordinario ancora Maruca che devia in angolo una forte conclusione di Rizzo indirizzata sotto l’incrocio.

Il secondo tempo è meno combattuto del primo, l’Isola controlla bene la gara lasciando pochi spazi agli ospiti, al 26’ Covelli su punizione chiama ancora in causa Maruca che ancora una volta si fa trovare pronto. Alla mezz’ora si fa vedere il Cutro, punizione di Riolo e testa di Squillace, grandissimo Lamberti che con un colpo di reni devia in angolo. Al 33’ occasione per Tipaldi, il giovane si incunea bene in area e calcia in porta, Maruca è insuperabile. Dopo quattro minuti di recupero il buon Massaria di Vibo manda le squadre negli spogliatoi, finisce 2-1. Da segnalare un nutrito e caldo supporto della tifoseria ospite, oltre all’ormai immancabile cornice di pubblica casalinga.

Lascia un commento

Scroll To Top