Cosentino-gol e la Polisportiva Isola Capo Rizzuto vola al secondo posto

Cosentino-gol e la Polisportiva Isola Capo Rizzuto vola al secondo posto

(nella foto il momento in cui la palla si insacca in rete sul tiro di Cosentino)

ISOLA CAPO RIZZUTO-SCALEA 1-0

POL. ISOLA CAPO RIZZUTO: Lamberti , De Luca, Girasole (40’ st Franco), Errigo, Minutolo, Bruno, Cosentino (26’ st Iencarelli), Ribecco, Rizzo, Marano (32’ st Marsala), Scuteri. In Panchina: Pullano, Caterisano, Marchio, Russo. All. Leone.

SCALEA: Andreoli , Oliva (38’ st Scoppetta), Marotta, Petrillo, Pastore (18’ st Maiello), Chemi, Battaglia, Arieta (21’ st Piccirillo), Altieri, Esposito, Favieri. All. Carnevale.

ARBITRO: Sicilia di Cosenza 5 ( Cavallini e Scigliano di Rossano)

MARCATORE: 32’ pt Cosentino.

NOTE: Espulso Ribecco al 31’ per gioco scorretto. Ammoniti: Ribecco, Marsala (I); Oliva, Arieta (S). Spettatori 600 circa. Angoli 7-3 per l’Isola. Recupero 1’pt; 4’st.

 

ISOLA CAPO RIZZUTO (Kr): Centra il Pokerissimo l’Isola Capo Rizzuto contro lo Scalea, una vittoria meritata al termine di una gara dominata, ma che sofferenza nel finale. Questa quinta vittoria consecutiva porta la firma di Simone Cosentino, attaccante classe ’95 che sta vivendo un ottimo momento di forma, e arriva contro un avversario altrettanto in forma che aveva raccolto 10 punti nelle ultime quattro partite. Come detto l’Isola ha avuto in mano le redini dell’incontro, ha sciupato però diverse occasioni per il raddoppio e nel finale ha subito un insistente ritorno dello Scalea rischiando persino un pareggio beffa.

Andando nei dettagli la squadra di Leone già dall’inizio ha mostrato un atteggiamento offensivo cercando la via del gol più volte, al 6’ Rizzo di testa impegna Andreoli che para a terra. Lo Scalea è chiuso nella propria metà campo ma si difende bene concedendo pochi spazi ai padroni di casa, al 32’ però Scuteri trova il varco giusto, sfonda la difesa sull’out di sinistra arriva sul fondo e mette in mezzo un pallone teso, si avventa Cosentino che al volo brucia Andreoli senza dargli possibilità di replica, un gol bellissimo che fa urlare di gioia il numeroso pubblico presente. Al 39’ Girasole penetra in area sulla corsia sinistra, si accentra e mette in mezzo un cross troppo forte per i compagni facendo così svanire un azione davvero ghiotta. Al 42’ ci prova Marano con una botta da fuori ma senza gloria. Lo Scalea è tutto in una punizione di Petrillo bloccata facilmente da Lamberti.

Nella ripresa l’Isola inizia a trovare qualche varco in più, già al 4’ Rizzo va vicinissimo al raddoppio direttamente da calcio di punizione, poco pecca di presunzione il portiere ospite, tenta un dribbling di troppo e Cosentino riesce ad ingannarlo, la sfera però prende un’altra strada e termina fuori. Al 9’ e al 11’ Rizzo fallisce altre due clamorose occasione spendendo il pallone fuori da pochi passi, al 13’ ci provano prima Ribecco e poi Errigo, prima respinge la difesa poi blocca il portiere. Lentamente l’Isola inizia a calare, si fanno sentire le fatiche di Coppa e lo Scalea negli ultimi minuti guadagna metri preziosi, al 28’ Lamberti compie un grandissimo intervento su Piccirillo, una parata d’istinto che risulterà decisiva. Due minuti più tardi l’Isola resta in 10, Ribecco nel rialzarsi da terra colpisce involontariamente l’avversario e l’arbitro a sorpresa gli mostro il rosso, aumenta la sofferenza per Scuteri e compagni.

Al 33’ colpo di testa di Esposito e palla che colpisce la parte alta della traversa, al 36’ Altieri si libera in area e lascia partire un tiro a filo d’erba che sfiora il palo con Lamberti ormai fuori causa. Al 37’ Rizzo prova ad involarsi in contropiede ma è troppo solo e la difesa chiude, due minuti più altra ghiotta occasione per l’Isola, Iencarelli parte in contropiede, due compagni lo seguono al centro, tre contro uno ma il giovane centrocampista pecca di egoismo volendo fare tutto da solo, azione sciupata. E’ l’ultimo sussulto, l’Isola vince con merito e si gode questo secondo posto in solitaria, domenica trasferta a Brancaleone.

Simone Cosentino, autore del gol

Simone Cosentino, autore del gol

Lascia un commento

Scroll To Top