Coscarello col mal di casa, vince di misura un cinico Atletico Altomonte

Coscarello col mal di casa, vince di misura un cinico Atletico Altomonte

(nella foto la squadra dell’Atletico Altomonte)

EUGENIO COSCARELLO-ATLETICO ALTOMONTE 1-2

EUGENIO COSCARELLO: Dattilo 6, Cordò 5,5, G. Cuconato 5,5 (1′ st Ubbrìaco 6), Cavallo 5,5, Arturi 6, P. Esposito 5,5, Apa 5,5, Greco 6,5, Carbone 6, Russo 6 (20′ st De Santis 5,5), Gagliardi 5,5 (14′ st Scarlato 6). In panchina: Giordano, De Iacovo, Calabrese, M. Esposito. Allenatore: F. Cuconato 6

ATLETICO ALTOMONTE: Viceconte 5,5, D’Agostino 6,5, Martino 6, Capparelli 5,5, Russo 6, La Cava 6, Busciacco 6,5 (39′ st Brogni sv), Romeo 6,5 (35′ st Cardea sv), Guzzetti 7, Scilinguo 6,5, Rossignuolo 5,5 (10′ st Salerno 6). In panchina: Magno. Allenatore: Russo 6

ARBITRO: Focetola di Paola 6,5

MARCATORI: 20′ pt Guzzetti (A), 45′ pt Guzzetti (A), 19′ st Greco (C)

NOTE: spettatori 50 circa. Ammoniti: Apa, Greco (C); Busciacco, Romeo, Scilinguo, Rossignuolo (A). Angoli: 6-4. Recupero: 1′ pt, 3′ st

CASTROLIBERO (Cs) – Non riesce a vincere tra le mura amiche l’Eugenio Coscarello, nonostante la buona prestazione fornita dai ragazzi di mister Cuconato. Merito va all’Atletico Altomonte, cinico a capitalizzare le poche occasioni create. Il primo brivido lo regalano i locali: calcio di punizione di Greco, la palla sfugge dalle mani di Viceconte e Cavallo da due passi sbaglia clamorosamente. La partita si gioca a centrocampo, ma al 20′ pt Apa perde ingenuamente un pallone facendo partire il contropiede ospite, la difesa è impreparata e Romeo e bravo a trovare libero l’esperto Guzzetti, che la piazza nell’angolino alla sinistra dell’incolpevole Dattilo. I ragazzi di Altomonte prendono coraggio e ci provano da lontano, soprattutto con Russo. Prima della fine del tempo un calcio d’angolo battuto rasoterra da Busciacco trova ancora una volta Guzzetti libero che di piatto deposita la palla in rete per il raddoppio.

Nella ripresa la tenuta fisica dei ragazzi di mister Russo cala e i padroni di casa iniziano a macinare gioco. Al 19′ st Greco direttamente da calcio di punizione sorprende l’impreparato Viceconte sul proprio palo per il gol della possibile rimonta. Prima della fine del match due volte Pasquale Esposito viene murato sulla linea dai difensori di casa strozzando l’urlo in gola dei tifosi presenti al “Mario Dodaro”. Alla fine vincono gli ospiti, per la gioia del medico sociale Pietro Presta, anche se, per come si era messa la partita, il pareggio sarebbe stato un risultato più giusto.

Lascia un commento

Scroll To Top