Coppa Italia, poker dell’Isola Capo Rizzuto a Davoli. Filoramo sugli scudi

Coppa Italia, poker dell’Isola Capo Rizzuto a Davoli. Filoramo sugli scudi

(nella foto la formazione dell’Isola Capo Rizzuto a Davoli)

SPORTING DAVOLI-ISOLA CAPO RIZZUTO 1-4

SPORTING DAVOLI: Galeano, Vertua, Gualtieri, Procopio, Condito (1’ st Voci), Ruggiero, Gregoraci (10’ st Greco), Marino,Ciaccio, Ranieri (43’ pt Corasaniti), Iorfida. In panchina: Forti, Gualtieri, Pasquale , Corapi Allenatore: Scorrano.

POL. ISOLA C.R : Lamberti (21’ st Grande), De Luca, Marsala, Leone (4’ st A. Bruno), Minutolo, Marchio (38’ st Cosentino), Filoramo, Girasole, Rizzo, Errigo, Scuteri, In panchina: G. Bruno Franco , Fuscà, Guarino. Allenatore: Leone.

ARBITRO: Critelli di Catanzaro 7 (Assistenti: Guerriero e Camari di Catanzaro).

MARCATORI: 5’ pt Filoramo(I), 23’ pt Filoramo (I), 18’ st Rizzo rig. (I), 38’st Errigo (I), 42’ st Ciaccio rig. (D).

NOTE: Ammoniti: Ruggero e Vertua (D) e Grande (I), Angoli 4-4. Recupero: 3’ pt e 5’ st.

 

 

DAVOLI (Cz): Inizia col piede giusto la nuova era dell’Isola Capo Rizzuto targata presidente Sacco, la neo nata Polisportiva vince e convince all’esordio ufficiale stagionale di fronte ad un buon Davoli per la gara di apertura della Coppa Italia Dilettanti. Di fronte due tecnici che già sono stati avversari tante volte da calciatori, Umberto Scorrano classe ’71 e Carmine Leone classe ’72.

Il tecnico giallorosso deve fare a meno di ben cinque potenziali titolari, l’esterno classe ’95 Russo e il centrocampista Ribecco per squalifica; l’esterno classe ’96 Tipaldi per infortunio, e ultimi il difensore Caterisano e l’attaccante nigeriano Ibekwe, che prima della partita hanno accusato lievi problemi e il mister ha preferito non rischiarli, così in campo ci va lo stesso Leone.

Inizia il match è l’Isola parte subito a mille, dopo appena due minuti Marchio sfiora il vantaggio, passano solo altri due minuti e il gol si concretizza sull’asse Errigo – Filoramo, cross del primo e gran colpo di testa del secondo. Nonostante il vantaggio la squadra di Leone rimane in attacco, il Davoli fatica ad uscire e sembra intontito dalla grande mole di gioco dell’Isola Capo Rizzuto, Errigo e Girasole sfiorano il raddoppio, è però questa la giornata di Salvatore Filoramo, giovane classe 95’ alla terza stagione in Eccellenza, azione personale di Rizzo che conclude a rete, Galeano respinge e il giovane esterno giallorosso da rapinatore d’area si avventa sul pallone e mette in rete per la sua doppietta personale. Applausi dalla panchina al grido di Tutù, così è soprannominato dai compagni di squadra Filoramo. Alla mezz’ora è Errigo a sfiorare il 3-0, qualche minuto dopo ci prova il bomber Rizzo ma la palla esce di poco, bisogna attendere il minuto 35’ per vedere la prima azione dei padroni di casa, svarione difensivo di Scuteri che però non si concretizza per l’undici di Scorrano.

Nella ripresa il copione non cambia, già dopo pochi minuti il neo entrato Bruno sfiora il gol del 3-0. Non passa però molto ed ecco che il tris arriva grazie ad un calcio di rigore concesso dal signor Critelli di Catanzaro per un evidente fallo di mano in area casalinga, dagli undici metri si presenta Rizzo che non sbaglia. Poco dopo forfait del portiere Lamberti che è costretto ad abbandonare il campo, al suo posto il giovane classe 97’ Ilario Grande. La partita si stabilizza che con l’Isola che pensa più che altro a controllare e risparmiare fiato, al 35’ però è ancora “Tutù” con un gran colpo di testa a sfiorare la tripletta personale, stavolta grande risposta del portiere di casa. Al 40’ arriva il poker, lo realizza l’ex di turno Simone Errigo, grande azione personale e pallonetto da applausi dal limite dell’area.

Nel finale arriva il gol bandiera del Davoli, altro rigore giusto concesso dall’ottimo direttore di gara, lo specialista Ciaccio non sbaglia e finisce così un match ricco di emozioni che ha visto in campo una grande Polisportiva Isola. Il prossimo turno prevede ora Sant’Anna – Davoli in programma Mercoledì 3 Settembre e poi lo storico derby Isola Capo Rizzuto –Sant’Anna domenica 7.

 

Lascia un commento

Scroll To Top