Coppa Italia, l’Isola C.R. vince e convince contro il Sambiase

Coppa Italia, l’Isola C.R. vince e convince contro il Sambiase

ISOLA C.R.: Lamberti 7.5, De Luca 7 (8’st E. Mercurio 6.5), Scuteri 6.5, Iencarelli 6, Geraldi 7, B. Mercurio 7, Russo 7, Berlingeri 6.5, Turano 7, Alassani 7, Rocca 7 (22’st A. Bruno 6). In panchina: Cerri, G. Bruno, Franco, Filoramo, Cosentino . All. Caligiuri 7

SAMBIASE: Piazza 7, Murone 5.5, Landolfi 5.5, Martino 6.5, Denisi 5.5, Scalise 6, Fabio 6.5 (32’st Cordiano 6), Carrozza 5.5 (14’st Giglio 6.5), Saturno 5 (23’st Vallone 6.5), Filardo 6.5. Arcuri 5.5. In panchina: Maruca, Serratore, Scicchitano, Sacco. All. Salerno 5.5

ARBITRO: De Napoli di Cosenza (assistenti: De Chiara di Rossano e Marafioti di Cosenza)

MARCATORI: 16’pt Rocca, 45’st Turano, 48’st Filardo

NOTE: Al 46’st allontananti gli allenatori Salerno e Caligiuri. Al 47’ allontanato il massaggiatore del Sambiase Calidonna. Ammoniti: Scuteri, B. Mercurio, Alassani (I); Scalise (A)

ISOLA CAPO RIZZUTO – Non si ferma nemmeno in Coppa Italia la serie positiva dell’Isola Capo Rizzuto, peccato solo che dopo ben 568 minuti di imbattibilità, Lamberti subisce il primo gol ufficiale con la maglia dell’Isola Capo Rizzuto, è Filardo a violare la porta dell’ex Udinese in pieno recupero. Statistiche a parte, l’importante era vincere questa gara, per aumentare le chance di accesso alle semifinali, obiettivo raggiunto nonostante le pesanti assenze, mancavano infatti Leone, Campagna e Minutolo, con Caligiuri che ha dovuto inventarsi Berlingeri centrocampista centrale al fianco di un Iencarelli ancora indietro di condizione.

La gara col Sambiase è bella ed avvincente, gli ospiti, squadra giovane e molto rapida, giocano un buon calcio, ma l’Isola dal canto suo risponde a rime e si mostra comunque superiore all’avversario nell’arco dei novanta minuti. Nel primo quarto d’ora di gara sono i padroni di casa a prendere il dominio della gara, al 10’ e al 12’ due azioni in fotocopia con assist di Scuteri dalla sinistra e palla di poco alta di Rocca. Lo stesso Rocca non fallisce tre minuti più tardi, stavolta l’assist è di De Luca, il pendolino è la prima gara ufficiale della stagione dopo l’infortunio, non è ancora al top ma risulta già decisivo, Rocca raccoglie il cross e batte Piazza. L’Isola galvanizzata va subito vicina al raddoppio con Turano, poi è il Sambiase ad uscire fuori, in almeno quattro occasioni la squadra ospite si fa vedere dalle parte di Lamberti, il numero 1 giallorosso però è insuperabile e alza un muro invalicabile sulla quale sbattono Saturno, Fabio, Carrozza e Arcuri. L’Isola rialza la testa e sfiora il raddoppio con Scuteri e Turano.

Nella ripresa partono bene gli ospiti con Fabio, poi è un continuo capovolgimento di fronte che vede protagonisti Lamberti e Piazza, ex di turno. Sul finale di gara l’Isola trova il raddoppio al termine di una straordinaria azione corale tutta di prima intenzione, che ha visto coinvolti Bruno Mercurio, Alassani, Berlingeri, Russo e Turano, con quest’ultimo che la mette dentro con freddezza, un azione da applausi per la squadra di Caligiuri. Subito dopo il gol c’è un po’ di nervosismo sulle panchine, il signor De Napoli allontana i due tecnici Salerno e Caligiuri e il massaggiatore del Sambiase Calidonna. Pochi secondi prima del fischio finale arriva il gol bandiera di Filardo.

Lascia un commento

Scroll To Top