Coppa Italia dilettanti, l’Isola Capo Rizzuto vince e convince contro la Vigor

Coppa Italia dilettanti, l’Isola Capo Rizzuto vince e convince contro la Vigor

ISOLA CAPO RIZZUTO-VIGOR LAMEZIA 2-0

ISOLA CAPO RIZZUTO: Lamberti 6.5 Assisi 7.5, Greco 6.5 (dal 34’ pt Innaro 6), Iannone 6, Cosentino 7, Martino 7, Mirabelli 7.5 (dal 20’ st Russo 6.5), Piperissa 6.5, Catania 7.5, Mittica 7.5, Aprigliano 6.5 (dal 39’ st Pittella). Allenatore: Leone.

VIGOR LAMEZIA: Nania 5.5 (dal 10’ st Jallow 6), Bubba 5, Parrello 5.5, Gentilesca 5.5, Antonelli 5.5, De Nisi 6, Corigliano 5.5, Fazio 5.5, Milouglu 5.5, Romito 5 (dal 18’ st Barbuto 5.5), Mercuri. Allenatore: Viterbo.

ARBITRO: Lepera di Rossano (Varano e Mungari di Crotone).

MARCATORI: 36’pt Assisi, 28’st Catania

NOTE: Al 34’ st espulso Iannone per doppia ammonizione.

 

ISOLA CAPO RIZZUTO. Con un gol per tempo l’Isola Capo Rizzuto chiude la pratica Vigor Lamezia e si qualifica al turno successivo della Coppa Italia Dilettanti. Una gara senza storia, vinta in scioltezza e col minimo sforzo dai giallorossi di Leone che hanno fatto valere la categoria superiore e, soprattutto, mostrando sprazzi di bel calcio nonostante la squadra sia ancora in fase di rodaggio. La partita ha visto l’esordio dei giovani Piperissa, Greco e Pittella, panchina invece per Russo che in settimana si è allenato poco, ancora fermo ai box il centrocampista Lorecchio.

Pronti via e Isola subito a trazione anteriore, la squadra di Leone si mostra vogliosa di voler chiudere il match il prima possibile e dopo qualche tentativo il vantaggio arriva al 36’: azione personale di Assisi dall’out di destra, il terzino si invola sulla fascia, si accentra e una volta al limite lascia partire un perfetto sinistro che si insacca alle spalle del portiere. A vantaggio acquisito i giallorossi abbassano i ritmi e controllano il match senza troppo affanni, anche perché gli ospiti fanno molto poco per impensierire la retroguardia di casa. Il primo tempo si conclude senza altri particolari sussulti. Nella ripresa il ritmo cala ulteriormente ma nonostante ciò la squadra di casa riesce a trovare il raddoppio con il secondo gol consecutivo del bomber Angelo Catania, rientrato alla base dopo qualche stagione, l’attaccante raccoglie un perfetto assist di Piperissa e di sinistro batte il portiere ospite. Poco dopo il 2-0 il giovane Iannone riceve il secondo cartellino giallo, unico neo di una partita abbastanza corretta e ben condotta dalla terna arbitrale.

Per gli uomini di Leone da sottolineare l’ottima prova di Assisi, Mittica e Mirabelli, oltre al cinico e freddo Catania. In generale va detto di una squadra che sembra avere già consapevolezza delle proprie forze, e non è un azzardo dire oggi che i giallorossi possono ambire ad un posto tra le grandi, d’altronde Leone ha a disposizione un’ottima rosa che necessita solo di qualche innesto under. Isola avanti dunque, nel prossimo turno la formazione crotonese sarà impegnata contro il Sersale che ha superato il proprio girone grazie alla differenza reti.

Lascia un commento

Scroll To Top