Coppa Italia dilettanti, l’Isola acciuffa l’Acri nel recupero grazie al solito Rizzo

Coppa Italia dilettanti, l’Isola acciuffa l’Acri nel recupero grazie al solito Rizzo

(nella foto Francesco Rizzo)

ISOLA CAPO RIZZUTO-ACRI 1-1

ISOLA CAPO RIZZUTO: Lamberti, Girasole, Caterisano, Viscomi (dal 10’st De Luca), Minutolo (dall’ 8’ st Scuteri), Marsala, Filoramo, Errigo, Rizzo, Marano, Cosentino. In panchina: Pullano, Ribecco, Bruno, Tipaldi, Marchio. Allenatore: Leone.

ACRI: Di Iuri (dal 4’ st De Marco), Mancino, Luzzi, Deffo, Siciliano, Miceli, Feraco (dal 23’ st Servino), Levato, Visani, Leta, Perri. In panchina: Ventre, Provenzano, Milordo, F. Sposato, A. Sposato. Allenatore: Pascuzzo.

ARBITRO: Massaria di Vibo Valentia (assistenti Fiorentino e Guerriero).

MARCATORI: 8’ st Feraco (A), 47’ st Rizzo (I).

 

Pareggio che lascia aperto il discorso qualificazione quello tra Isola Capo Rizzuto ed Acri. Al cospetto della capolista del campionato di Eccellenza, la squadra di Leone ha giocato un match gagliardo, con il gioco che è stato influenzato pesantamente da un temporale che ha imperversato tra la mezzora del primo tempo e la mezzora della ripresa.

Acri senza i suoi due bomber Gallo e Provenzano, Isola con De Luca e Scuteri inizialmente in panchina e con Ibekwe ancora fermo ai box. Diverse occasioni nel primo tempo ma non troppo pericolose, l’Isola ci prova con Cosentino e Viscomi, l’Acri nel finale di tempo si rende pericolosa.

Nella ripresa arriva il vantaggio ospite dopo pochi minuti con Feraco. La reazione isolitana è immediata e Marsala va vicino al pareggio ma trova un grande De Marco, subentrato all’infortunato Di Iuri. Filoramo mette i brividi agli ospiti, poi Scuteri per due volte prova a rendere vincente il suo sinistro senza successo.

Nel recupero arriva la doccia fredda per l’Acri, punita da un grande tiro del bomber Rizzo, che regala alla sua squadra la possibilità di giocarsi l’accesso alle semifinali nella gara di ritorno.

Lascia un commento

Scroll To Top