Continua il momento magico della Metal Carpenteria: sesta vittoria consecutiva

Continua il momento magico della Metal Carpenteria: sesta vittoria consecutiva

E sono sei. Sesta vittoria consecutiva per la Metal Carpenteria Crotone che si sbarazza in tre set della Deseta Casa Cosenza e opera il sorpasso in classifica, volando al quarto posto. È un momento d’oro per la squadra di Asteriti che sembra aver trovato la quadratura del cerchio anche se ancora ci sono molti margini di miglioramento, cosa che lascia ben spetare l’allenatore crotonese. Prima del match che si è giocato in un Palakro riempito per l’occasione in ogno ordine di posto le ragazze di entrambe le squadre sono scese in campo formando la scritta “Je suis Charlie“, il riferimento naturalmente è ai tristi fatti di Parigi della scorsa settimana. La stessa scritta è stata proiettata per tutta la durata del match al Palakro.

La gara. Asteriti ha la possibilità di schierare la sua formazione migliore anche se il capitano Bitonti deve stringere i denti a causa di qualche fastidio alla schiena. Pronti-via e la Metal Carpenteria scappa sul 6-0. Cosenza accusa il colpo ma pian piano inizia a giocare anche se a metà set le pitagoriche aumentano addirittura il vantaggio portandosi sul +9. Il tecnico ospite Crispino prova a mischiare le carte in tavola con continui cambi che però non sortiscono alcun effetto. Bitonti, Malena e Ceravolo attaccano senza pietà, in mezzo Debora Cosentino e De Franco sono imprendibili, Negroni si tiene sui livelli (ottimi) di sempre e Crotone porta a casa il game con il risultato di 25-19.

Nel secondo parziale la gara è molto più equilibrata, alla palleggiatrice pitagorica vengono fischiati due falli al limite e Cosenza ne approfitta, trascinata soprattutto da Prezioso e Donnici che mettono a terra palloni pesanti. Si arriva fino al 22-19 per la Deseta, Crotone però non molla e con i denti si porta ai vantaggi e poi sul primo set point. Annullato immediatamente, situazione capovolta con Cosenza che può chiudere. Arrivano quindi i tre punti consecutivi della Metal Carpenteria che manda agli archivi il set 28-26.

L’equilibrio regna anche nel terzo parziale, in avvio Crotone è costretto a inseguire ma recupera. Nella fase cruciale Asteriti chiama in battuta Anna Cosentino che mette in crisi la difesa cosentina, si arriva nel finale testa a testa ma la Metal Carpenteria compie lo scatto finale e mette la parola fine alla gara sul 25-23. Ennesima dimostrazione di forza per le pitagoriche che adesso se la vedranno sabato prossimo contro la Elio Sozzi a Reggio Calabria. La settimana seguente invece sarà la volta del big match contro la Yamamay Lamezia che si giocherà proprio al Palakro.

Lascia un commento

Scroll To Top