Che colpi in difesa per la Polisportiva Isola Capo Rizzuto: presi Itri e Ginobili

Che colpi in difesa per la Polisportiva Isola Capo Rizzuto: presi Itri e Ginobili

(nella foto Ginobili col presidente Sacco e il diesse Mazzei)

La Polisportiva Isola Capo Rizzuto, società amministrata dalla Misericordia di Isola Capo Rizzuto, del presidente Leonardo Sacco, comunica di aver chiuso, nella giornata odierna, due importanti colpi di mercato che vanno a sistemare il reparto difensivo. Si tratta dei difensori centrali Alessandro Itri e Maximiliano Ginobili, una coppia ben assortita, sicuramente un grandissimo lusso per la categoria.

Itri è un classe ’86, nativo di Salerno, già agli ordini del diesse Mazzei nella stagione 2010/11 a Sambiase, in Serie D, nella sua lunga carriera ha sempre militato nel campionato Interregionale indossando diverse casacche. Ebolitana, Sant’Antonio Abate, Noto, Potenza, Battipagliese e Montalto, sono solo alcune delle squadre in cui il forte centrale ha militato, nell’ultima stagione si è diviso tra Picerno e Vigor Lamezia.

Ginobili è nato a Pique, in Argentina, nel 1979, ma è ormai un italiano puro considerando che si trova nel nostro paese da 15 anni. Anche per lui tanta Serie D nel suo lungo curriculum, tra le altre ha indossato anche le maglie di Matera, Cosenza e Siracusa, in mezzo due stagioni in Lega Pro, condite da 35 presenze, con le maglie di Melfi e Viterbese. Le ultime tre stagioni è stato il pilastro difensivo del Rende, in Serie D.

Itri e Ginobili vivranno la loro prima esperienza in Eccellenza, un campionato in cui non erano mai scesi e che hanno deciso di fare oggi per sposare il grande progetto della società giallorossa. La speranza è che neanche quest’anno calchino i campi di Eccellenza, le possibilità di ripescaggio aumentano giorno dopo giorno.

Itri con il presidente Sacco e il diesse Mazzei

Itri con il presidente Sacco e il diesse Mazzei

Lascia un commento

Scroll To Top