Casabona, la mancata iscrizione non è dovuta a motivi economici

Casabona, la mancata iscrizione non è dovuta a motivi economici

Vi abbiamo raccontato venerdì della non iscrizione del Casabona al campionato di Promozione, che sarebbe stato il primo della storia per il paese collinare del Crotonese. Abbiamo contattato telefonicamente il presidente Basile che ci ha chiarito alcuni aspetti di questa defezione. “Il Casabona non si è iscritto non per motivi economici – spiega il presidente – ma per il disinteresse del paese. Già nello scorso anno non siamo stati seguiti dai tifosi, anzi spesso anche all’Arone erano più numerosi i tifosi ospiti“.

Basile poi prosegue: “Abbiamo lanciato un appello dopo la vittoria del campionato, ma non è stato raccolto da nessuno. Noi volevamo solo qualche persona che ci desse una mano a livello organizzativo, i fondi per fare il campionato li avevamo. Lo scorso anno eravamo in pochissime persone ad occuparci di tutto, e speravamo in un aiuto ma, nonostante le sollecitazioni, a Casabona non importa a nessuno di questa squadra. In queste condizioni era impossibile affrontare un campionato di grande livello come la Promozione“.

Infine: “Resta grande amarezza per quello che poteva essere e non sarà. Lo scorso anno, grazie ad un grandissimo allenatore ed una grande persona come Ottone Cesario, abbiamo disputato una stagione straordinaria. Ma incomprensibilmente c’è stata grande freddezza, anche dopo la vittoria del campionato, festeggiata solo da pochi intimi“.

Lascia un commento

Scroll To Top