Casabona, è una maledizione! Ancora i rigori fatali, e la Promozione si allontana definitivamente

Casabona, è una maledizione! Ancora i rigori fatali, e la Promozione si allontana definitivamente

Ancora una volta si prolunga oltre i 90 minuti la storia del Casabona in questo finale di stagione, ed ancora una volta, come successo nella finale di Coppa Calabria con la Nuova Gioiese, i rigori sono fatali. La squadra di Ioppoli va in vantaggio con Turano al 17′ del primo tempo, e va al riposo con questo prezioso gol. Nella ripresa, però, l’Olympic Acri pareggia al 54′ con Tedesco. Passano solo sei minuti e Vaccaro riporta in vantaggio i crotonesi. Ancora sei minuti e l’Olympic trova di nuovo il pareggio con Apicella direttamente su punizione.

Un’altalena di emozioni che sicuramente va a discapito di Andracchio e comagni, che per due volte avrebbero potuto gestire il vantaggio. Il finale di tempi regolamentari è per i cosentini che nel recupero colpiscono un palo con Ritacco, Si va così ai supplementari sul punteggio di 2-2.

Nell’extratime sembra più pimpante la formazione acrese, anche perchè non ha dovuto superare già due supplementari come quella casabonese (con la Nuova Gioiese e col Roccaberarda). Al 103′ arriva però l’espulsione di Lamirata dell’Olympic. Succede davvero poco nel resto dei supplementari, le squadre sono stanchissime e la soluzione dei rigori è quella inevatibile. Purtroppo, ancora un epilogo amaro, fatali gli errori di Sangervasio e Ioppoli. Tre gare da dimenticare in questo finale di stagione nel quale il Casabona poteva vincere tutto, e rimane invece con un pugno di mosche in mano.

Difficile, infatti, che si possa aprire uno spiraglio: bisognerebbe sperare innanzitutto nella promozione del Castrovillari in D tramite i playoff nazionali e nella salvezza della Palmese impegnata domenica prossima a Marsala, ma soprattutto in un ripescaggio questa estate. L’Olympic Acri è invece vicino al sogno, ma dovrà comunque giocare lo spareggio domenica prossima con il Pro Pellaro, vittorioso ai rigori nell’altro spareggio col Maida.

Lascia un commento

Scroll To Top