Campionato di pallanuoto under 13, concentramento di Cosenza. Bene la Mako Nuoto

Campionato di pallanuoto under 13, concentramento di Cosenza. Bene la Mako Nuoto

E’ iniziato il Campionato di Pallanuoto giovanile riservato ai ragazzi e ragazze della categoria Under 13. Nella edizione 2016, il Torneo è articolato in cinque raggruppamenti dove parteciperanno le due squadre di Cosenza: Cosenza Nuoto “A”, Cosenza Nuoto “B”, le due di Crotone: Mako Nuoto “A” e Mako Nuoto “B”, e la Acli Arvalia Nuoto Lamezia/Nuotatori Krotonesi nata dalla fusione delle due società.

Il campionato è stato modificato nel suo regolamento permettendo la partecipazione anche di atlete di sesso femminile e di “fuori quota” al fine di pubblicizzare il più possibile la pallanuoto giovanile incrementando così il numero di squadre. Nella prima tappa di Cosenza si sono disputate quattro partite. La formazione crotonese della Mako Nuoto “A”, allenata dal Mister Francesco Arcuri ha da subito incontrato la padrona di casa Cosenza Nuoto “B” superandola per 13-4.

Netta la superiorità della formazione pitagorica che è partita di slancio chiudendo il primo tempo in vantaggio per 5-1 grazie alle reti di Ferrucci, Cosco, Cavallaro, e la doppietta di Scalise. Buona la circolazione di palla e la velocità nelle ripartenze a dimostrazione dell’ottimo lavoro svolto dal tecnico Arcuri. Secondo quarto con il Cosenza ancora in difficoltà e la Mako ancora in rete con la doppietta di Cosco e la segnatura di Lacaria. Al cambio campo 8-3 per i pitagorici e partita oramai segnata. Reazione bruzia al terzo tempo grazie anche ad una girandola di sostituzioni in casa Mako e qualche errore di troppo in fase difensiva. All’inizio dell’ultima frazione, il risultato sempre a vantaggio degli ospiti per 9-4. Riassestata la squadra, il quarto ed ultimo tempo ha visto la Mako produrre il massimo sforzo segnando altre quattro volte con Ferrucci (tripletta) e la rete di De Lucia. Al termine meritato 13-4 per i crotonesi.

Nel secondo incontro la Mako Nuoto “B” seguita dal Tecnico Felice Amideo si è imposta per 9-8 sulla Arvalia Lamezia/Nuotatori Krotonesi. Una buona prestazione per la formazione “B” della Mako che vede nel suo organico ben 10 pallanuotiste di sesso femminile, dopo un match giocato dalle due squadre con estremo vigore. Nonostante le ragazzine della Mako si siano trovate a competere con un avversario tutto al maschile e fisicamente molto prestante vista anche l’età dei giocatori, non si sono intimidite, ma anzi hanno espresso una grinta e determinazione che ha colpito lo stesso Tecnico crotonese Amideo.

Primo tempo caratterizzato dalla partenza lampo dell’Arvalia/Nuotatori Krotonesi in rete per quattro volte contro le due della Mako siglate dal centro boa Cavallaro. Seconda frazione equilibrata e caratterizzata da qualche errore di troppo e dalle grandi parate del portiere pitagorico Alessandro Curto. Parziale di 1-1 con la prima rete ufficiale della “mancina” Manuela Siniscalchi. Al cambio campo, 5-3 per l’Arvalia/Nuotatori Krotonesi e partita ancora aperta. Nella terza frazione la Mako ha espresso il massimo sforzo per riequilibrare il risultato riuscendoci parzialmente grazie alla doppietta ancora di Manuela Siniscalchi, eccellente la sua prestazione, ed il gran goal di Mattia Forciniti dai cinque metri. Ultimo tempo al cardiopalma con la Mako capace di ribaltare il risultato siglando altre tre reti con il suo centro boa doc, Cavallaro e Pirillo.

Un match importante per la crescita delle giovanissime pallanuotiste crotonesi che hanno sicuramente dimostrato quel carattere e quella grinta che serve per migliorare non patendo alcuna sudditanza contro una squadra tutta al maschile. Complimenti anche alla Arvalia Nuoto per la correttezza in campo e la qualità dell’organico.

Lascia un commento

Scroll To Top