Campionati regionali indoor Master, la Lacinia Nuoto dà spettacolo e piazza due primati nazionali

Campionati regionali indoor Master, la Lacinia Nuoto dà spettacolo e piazza due primati nazionali

(nella foto Salvatore Sinopoli)

Una Lacinia Nuoto straordinaria dà spettacolo alle finali regionali indoor dei campionati di nuoto master tenutesi nella Piscina Comunale di Lamezia domenica 21. Alla presenza di un folto pubblico, di ben 32 società iscritte e di ben 300 atleti, la squadra del Presidente Rizzo ha dato spettacolo ottenendo risultati che hanno incantato anche gli addetti ai lavori. Sono stati ben tre i Primati Italiani conseguiti. Due dell’atleta della Lacinia Salvatore Sinopoli ed uno da un atleta del Flaminio di Roma, Vincenzo Foglia nei 100 rana M65 con il tempo di 1’22”94. Tutto ciò ad evidenziare l’elevato tasso tecnico che i Campionati hanno proposto alla numerosa platea presente.

Per la squadra crotonese la giornata è stata sicuramente segnata dalle prestazioni superlative di un campione che da anni è ai vertici del nuoto master nazionale ovvero Salvatore Sinopoli. Esempio di umiltà e qualità, il nuotatore della Lacinia è riuscito ad ottenere ben due Record Italiani nei 50 e 100 Farfalla. Addirittura è stato capace di demolire il Primato dei 100 migliorando di quasi cinque secondi il precedente limite nazionale che durava dal 2012. La prestazione superlativa dei 100 Farfalla in 1’14”96 lo pone anche ai vertici del nuoto europeo della sua categoria. Nei 50 farfalla poi si è limitato, si fa per dire, a migliorare il precedente limite, stabilito nel 2009, di quasi un secondo fermando i cronometri su 31”60. Sinopoli sarà presente, con altri nuotatori della Lacinia, ai Campionati Europei di Londra del prossimo maggio e chissà se potremo festeggiare un exploit da podio del nuotatore pitagorico.

La Lacinia è stata la società che ha avuto il miglior rapporto atleti/punti rispetto ai Team di vertice anche se è poi risultata terza nella classifica generale. Il Regolamento del settore Master infatti premia purtroppo solo le squadre che presentano più partecipanti a prescindere dalle loro qualità e questo sicuramente penalizza la formazione crotonese.

I nuotatori Lacinia hanno stabilito nove nuovi Record Regionali con Sinopoli nei 50 e 100 Farfalla, Salvemini Fortunata nei 50 e 100 dorso, Antonio Pignata nei 50m Dorso, Scicchitano Adolfo nei 100 e 200 Dorso, Paonessa Daniele nei 50 e 200 sl. Quest’ultimo, nei 200 sl M65, con il tempo di 2’42”30 ha migliorato di ben 10 secondi la prestazione che solo pochi mesi fa gli ha permesso di conquistare il Titolo di Campione D’Italia della distanza.

Si sottolineava quanto il gruppo master della Lacinia fosse competitivo. Basti considerare che la formazione pitagorica ha conquistato ben 35 medaglie d’oro, 9 d’argento e 4 di bronzo a conferma della prestazione sopra le righe di tutto il gruppo.

Titolo di Campione Regionale per: Amideo Felice nei 50 Farfalla, Bernardis Silvana nei 100 dorso, Milizia Fabio nei 50 Dorso, Antonio Rodio nei 400 sl, Nicola Messina nei 50 Farfalla, Paolo Ferrara nei 200 sl

Addirittura doppio Titolo per Garofalo Francesco nei 200 misti e 50 Farfalla, Garofalo Agnese nei 400 sl ed 800 sl , Antonio Pignata nei 1500 sl e 50 Dorso, Pierfrancesco Alampi nei 50 sl e 100 sl, Manuela Cardone nei 100 e 200 sl, Greco Anselmo nei 400 e 1500 sl, Pettinato Francesco nei 50 sl e 50 rana, Fortunata Salvemini nei 50 e 100 Dorso, Luca Vrenna nei 100 farfalla e 50 sl, Sinopoli Salvatore nei 50 e 100 farfalla, Camera Camillo nei 50 sl e 50 rana, Daniele Paonessa nei 50 e 200 sl, Adolfo Scicchitano nei 100 e 200 Dorso, Paolo Filippelli nei 50 Farfalla e 100 Misti.

Medaglia d’argento per Amideo nei 50 sl, Roberto Fantasia nei 50 Dorso, Paolo Ferrara nei 100 sl, Nicola Messina nei 200 Misti, Antonio Rodio nei 50 sl, Marco De Meo nei 100 Misti, Silvana Bernardis nei 100 rana, Giuseppe Mannarino nei 50 Dorso e 50 sl, Antonio Zizza negli 800 sl.

Medaglie di Bronzo per Giorgio Tutone nei 50 Farfalla e 100 sl , Fabio Milizia nei 50 sl, Antonio Zizza nei 400 sl. Da non dimenticare le comunque ottime prestazioni di chi non è riuscito a salire sul podio classificandosi però a ridosso dello stesso come Nicola Perrone, l’esordiente Francesco Scandale, Gennaro Adamo, Mario Riolo e Francesco Sitra.

Una giornata sicuramente da ricordare per la storica squadra crotonese

Lascia un commento

Scroll To Top