Bruno Manfredi lascia la Juventus Club dopo dieci anni di successi

Bruno Manfredi lascia la Juventus Club dopo dieci anni di successi

Dopo dieci anni di Club Juventus, vissute tra vittorie, record e importanti riconoscimenti, Bruno Manfredi lascia la storica Scuola Calcio di Isola Capo Rizzuto in cerca di nuovo stimoli. Dieci anni in cui Manfredi ha vinto due campionati Giovanissimi, quattro Esordienti e quattro Sei Bravo (di cui uno col record di 77 punti su 77), riuscendo a battere perfino il Crotone Calcio. Dieci anni nella quale ha saputo resistere alla tentazione di offerte di altre società restando sempre fedele ai suoi giovani, con la quale è riuscito sempre a legare in modo particolare, dando loro non solo insegnamenti calcistici ma anche di vita.

“Guardiola” com’era chiamato dai suoi giovani lascia dunque la panchina, forse lascia una famiglia, come ammette lui stesso: “Lasciare oggi mi da un po’ di dispiacere, quando stai così tanti anni in un posto poi ti affezioni ad ogni particolare, soprattutto mi spiace lasciare i miei ragazzi, però ho capito che dopo tanto tempo è giunta l’ora di provare una nuova avventura, ho bisogno di nuovi stimoli”. Cosa ti resta di questi dieci anni: “Dieci anni indimenticabili, mi porto dietro tanta esperienza che ho maturato in questa società, mi resta il ricordo dei tanti successi e le gioie vissute con i miei ragazzi. Un saluto particolare lo voglio fare al gruppo dei ’98 che ho curato fin dai primi calci e quest’anno hanno disputato uno straordinario campionato Allievi Regionali con la Polisportiva Isola, grazie anche agli insegnamenti di Dario Marsala che li ha presi da Giovanissimi e quest’anno li avrà come Juniores sempre con l’Isola. Ovviamente però non solo loro, un saluto lo faccio a tutti i giovani che ho allenato, ai genitori e alla mia società, ringraziandoli per quanto mi hanno dato”.

Ora quale sarà il futuro di Bruno Manfredi?Il calcio è la mia vita, non posso restare senza e ho voglia di mettermi subito in gioco in una nuova avventura. E’ mia intenzione aprire una scuola calcio mia in collaborazione con altre figure calcistiche del territorio, quasi certamente faremo una società legata all’F.C Crotone, squadra simbolo del nostro territorio e crediamo che i nostri giovani debbono avere la possibilità di misurarsi in un ambiente così importante con una società di Serie B”.

Lascia un commento

Scroll To Top