Belvedere corsaro al Valentino Mazzola: Silana ancora una volta battuta

Belvedere corsaro al Valentino Mazzola: Silana ancora una volta battuta

SILANA-BELVEDERE 1-3

SILANA: Pettinato 5.5, Rosito 5, Mirandi 5, Kader 6, Basile 5.5, Ensa 6, D’Amore 5, Fabiano 6.5, Sirianni 5, Curia 5.5, Fabbricatore 5. Allenatore: Cimicata.

BELVEDERE: Crocco 6.5, Longo 6, Gibenov 6.5 (35’ st Rizzo SV), Diakite 7, Barca 7, Filippo 6.5, Sinopoli 6.5, De Pantis 7, Amendola 7, Morabito 6 (26’ st De Rose G. SV), De Rose O. 6 (14’ st Riente 6.5). Allenatore: Curcio.

ARBITRO: Gerardo Avolio di Rossano (Giuseppe Fascetti e Sergio G. Fascetti di Reggio Calabria).

MARCATORI: 20’ pt Fabiano (S) (rig.) 12’ st De Pantis (B), 24’ st Riente (B), 30’ st Amendola (B).

NOTE: spettatori 300 circa; ammoniti: Sinpoli, De Rose, Barca (B); Fabbricatore (S).

 

SAN GIOVANNI IN FIORE. Non sa più vincere la Silana di mister Carlo Cimicata, la squadra da quando ha perso l’obiettivo play off si è abbattuta nettamente perdendo lo spirito combattivo che l’aveva contraddistinta fino a quel momento. Sono ora sei le partite senza vittoria per la compagine di San Giovanni in Fiore, sei gare in cui sono arrivate ben cinque sconfitte ed un solo pareggio, quello casalingo col Cassano. D’altronde c’era da aspettarselo un crollo del genere, non solo per il fattore psicologico ma anche tecnico, visto il recente ridimensionamento della rosa con pochi elementi di esperienza rimasti a disposizione del tecnico che sta comunque facendo il possibile per terminare al meglio la stagione. Dall’altra parte un Belvedere in costante crescita che sta facendo di tutto per tirarsi fuori dalla zona calda e ora la salvezza diretta non è più un’utopia: dieci punti raccolti nelle ultime cinque partite, tre vittorie, un pareggio e una sola sconfitta in casa dell’ Olympic Rossanese, un cammino straordinario per gli uomini di mister Curcio che sono vicini a compiere l’impresa, grazie anche all’esperienza del “Barone”.

La gara al “Valentino Mazzola” si divide in due partite diverse: nel primo tempo è un dominio quasi netto della Silana che prima trova il vantaggio grazie al solito Martino Fabiano, che realizza un calcio di rigore con la solita freddezza, e poi sfiora il raddoppio in diverse occasioni. Durante l’intervallo Curcio striglia a dovere i suoi che entrano in campo con un piglio differente e già al 12’ trovano il pari con De Pantis che sfrutta un calcio da ferma e batte Pettinato da pochi passi, non esente da colpe la difesa di casa rimasta quasi a guardare. Il gol del sorpasso è simile al precedente ma stavolta è il neo entrato Riente a finalizzare una palla inattiva. La Silana prova a riprendersi e timidamente si fa vedere dalle parti di Crocco, ex di turno, che si fa sempre trovare pronto. Nel momento migliore dei padroni di casa arriva il gol che chiude definitivamente i giochi a causa di un grave errore di Rosito che prova a superare l’attaccante con un pallonetto ma calibra male la potenza e regala la sfera agli avversari, per Amendola è un gioco da ragazzi battere Pettinato per la terza volta. Finisce senza altri sussulti, 1-3 e mugugni del pubblico di casa che non gradisce l’ennesima sconfitta.

Lascia un commento

Scroll To Top