Auditore Crotone under 15, quattro sconfitte nelle semifinali scudetto disputate a Palermo

Auditore Crotone under 15, quattro sconfitte nelle semifinali scudetto disputate a Palermo

Penultimo atto del campionato di pallanuoto giovanile con le semifinali scudetto del torneo riservato agli Under 15.
Tra le squadre in lizza, pronte ad andare a caccia della qualificazione alla final eight scudetto, in programma a Pescara dal 24 al 27 luglio, la Rari Nantes Camogli, Anteria Telimar Palermo, la Roma Nomentano, l’Auditore Crotone, Or Mar Pescara e la PN Trieste.

Nel concentramento di Palermo la R.N. Auditore Crotone ha trovato pane per i suoi denti trovandosi in un girone “di ferro” con il Nomentano Roma, Telimar Palermo, R.N. Camogli, Original Marines Pescara e pallanuoto Trieste, squadre imbottite di elementi nel “giro” della nazionale giovanile e di alto livello sia tecnico che di esperienza.

Nel primo incontro la formazione crotonese ha esordito contro il Nomentano Roma perdendo di misura allo scadere del quarto tempo di gioco grazie ad una rete del Nazionale Under 15 Spione Matteo a soli 4 secondi dal termine.

TABELLINO:
NOMENTANO ROMA – R.N. AUDITORE CROTONE – = 9 – 8 (3-2; 2-1; 2-5; 2-0)
R.N. AUDITORE CROTONE: Sibilla, Ioppoli, Marino, Fusto, Vasovino, Ciligot (1), Candigliota, Chiodo (2), Labonia, Lucanto (2), De Lucia, Oppido, Cavallaro, Ioppoli L., Giardino. Allenatore: Arcuri Francesco.
ROMA NOMENTANO: De Robertis, Cipolla, Figoli (1), Piacentini, Rossi, Piccirillo (2), Cardinali, Antonucci (1), Leone, Cioli, Spione (5), Giordano, Santoni, Olivola. Allenatore: Sig. Chiappari Claudio.
Arbitro: Sig. Del Bosco Giovanni.
Note: Superiorità numeriche n. 3 per l’Auditore, n. 6 per la Roma

Nella seconda giornata la R.N. Auditore ha incontrato nella tarda mattinata l’Original Marines Pescara. La partita non ha messo in evidenza un’Auditore pimpante e spigliata ammirata contro i laziali. La formazione pitagorica è sembrata infatti svuotata e senza idee, ma soprattutto incapace di sviluppare un gioco veloce e proficuo.
Risultato finale 12 – 5 che non ammette repliche

TABELLINO:
ORIGINAL MARINES PESCARA – R.N. AUDITORE CROTONE = 12 – 5 (4-0; 1-1; 3-2; 4-2)
R.N. AUDITORE CROTONE: Sibilla, Ioppoli, Marino, Fusto, Vasovino, Ciligot (1), Candigliota (3), Chiodo (1), Labonia, Lucanto (2), De Lucia, Oppido, Cavallaro, Ioppoli L., Giardino. Allenatore: Arcuri Francesco.
ORIGINAL MARINES PESCARA: Scurti, Di Nardo (6), Izzo (2), Morico, De Vietro, Di Feliciantonio, Riccitelli (2), Di Fonzo, Micheletti (1), Evangelista, Cannarella, Bradimante, Di Nardo M. (1), Florio, Ippolito. Allenatore: Sig. Caccaigrano Leonardo.
Arbitro: Sig. Lo Dico Giovanni
Note: Superiorità numeriche n. 7 per l’Auditore, n. 7 per il Pescara

Nell’incontro del pomeriggio la Rari Nantes ha sfidato la Pallanuoto Trieste rimanendo sconfitta per 9 – 6. Risultato che premia la formazione Friulana anche se l’Auditore ha venduto cara la pelle disputando una partita volitiva e caparbia. La formazione crotonese ha lottato ad armi pari riuscendo a rimanere in partita praticamente fino alla fine del terzo tempo dopo aver condotto la gara.

TABELLINO:
ASD PN TRIESTE – R.N. AUDITORE CROTONE – = 9 – 6 (2-1; 1-1; 3-3; 3-1)
R.N. AUDITORE CROTONE: Sibilla, Ioppoli, Marino, Fusto, Vasovino, Ciligot (1), Candigliota (3), Chiodo, Labonia, Lucanto (1), De Lucia, Oppido(1), Cavallaro, Ioppoli L., Giardino. Allenatore: Arcuri Francesco.
ASD PN TRIESTE: Ricciardi, Piani, Rinaldi(1), Komarica, Ferraris, Cosoli (2), D’Agaro (1), Mezzarobba (2), Fasiello, Podgornik (3), Iankovic, Esposito, Diomei, Mladossich. Allenatore: Sig. Bergamasco Giuseppe.
Arbitro: Sig. Del Bosco Giovanni
Note: Superiorità numeriche n. 3 per l’Auditore, n. 10 per il Trieste

Nel terzo ed ultimo giorno di incontri la Rari ha affrontato il Telimar Palermo padrone di casa toccando con mano la qualità di una formazione che ha dominato il concentramento mettendo in evidenza un team assolutamente di livello superiore grazie alla presenza di giocatori costantemente nella rosa della nazionale italiana giovanile.
Una partita senza storia conclusa con un 13-3 che non ammette repliche ma che comunque ha permesso ai giocani atleti crotonesi di acquisire un bagaglio di esperienza assolutamente fondamentale per il proseguo della loro carriera sportiva.

TABELLINO:
TELIMAR PALERMO – R.N. AUDITORE CROTONE = 13 – 3 (3-0; 1-0; 4-1;5-2)
R.N. AUDITORE CROTONE: Sibilla, Ioppoli, Marino, Fusto, Vasovino, Ciligot, Candigliota, Chiodo, Labonia, Lucanto, De Lucia, Oppido, Cavallaro (2), Ioppoli L. (1), Giardino. Allenatore: Arcuri Francesco.
TELIMAR PALERMO: Radicello, Presti, Geloso, Di Gaetano (1), Di Maio (2), Abbate, Giliberti (2), Battaglia (3), De caro (1), Di Piazza (1), Lo Dico (2), D’Anna, Migliore, Scalici, Montagna (1). Allenatore: Sig. Vittorio Schimmenti.
Arbitro: Sig. Alessio Acierno
Note: Superiorità numeriche n. 1 per l’Auditore, n. 7 per il Palermo

 

Nell’ultimo incontro della manifestazione, i ragazzi di Mister Arcuri hanno affrontato il Camogli matematicamente secondo dopo il Palermo e quindi pronti per giocarsi lo scudetto nella fase di finale nazionale.
Anche se il punteggio di 6-2 per i liguri potrebbe far pensare ad una partita senza storia, la realtà invece è stata profondamente diversa.

TABELLINO:
R.N. CAMOGLI 1914 – R.N. AUDITORE CROTONE = 6 – 2 (2-1; 1-0; 1-1;2-0)
R.N. AUDITORE CROTONE: Sibilla, Ioppoli, Marino, Fusto, Vasovino, Ciligot (1), Candigliota, Chiodo, Labonia, Lucanto, De Lucia, Oppido (1), Cavallaro, Ioppoli L., Giardino. Allenatore: Arcuri Francesco.
R.N. CAMOGLI 1914: Molfino, Brioni, Garau (1), Passalacqua (1), Garetti, Bisso, Giacobbe (1), Solari, Gatti, Benvenuto (1), Gqardella, Simonetti (1), Traversa, Nebbia (1). Allenatore: Sig. Davide Martinero.
Arbitro: Sig. Alessio Magnesia
Note: Superiorità numeriche n. 3 per l’Auditore, n. 7 per il Camogli

Lascia un commento

Scroll To Top