Atletica, per Antonio Carvelli ottima prestazione nella mezza maratona di Firenze

Atletica, per Antonio Carvelli ottima prestazione nella mezza maratona di Firenze

Si è disputata domenica scorsa 6 aprile la XXXI edizione della Vivicittà Half marathon Firenze, la manifestazione podistica a carattere agonistico con la mezza maratona (21,097 km) e la non competitiva di 10 km. L’evento si snoda per le vie del centro storico di Firenze: un percorso che da Piazza Santa Croce passando per Ponte Vecchio e Piazza Duomo permette a grandi e piccini, professionisti e non, di festeggiare insieme lo sport per tutti.

La Mezza maratona (21,097 Km) un appuntamento atteso dagli atleti professionisti di tutto il mondo, che ogni anno arrivano a Firenze per correre la mezza maratona in un contesto urbano unico al mondo. Lo start alle 9.30 da Lungarno della Zecca Vecchia e l’arrivo è previsto in Santa Croce.

Il percorso prevedeva due giri nel centro del capoluogo toscano, che hanno creato non pochi problemi ai corridori, per via della grossa affluenza di turisti e per via dei continui cambi di direzioni, che si vanno a sommare a una pavimentazione non certo adeguata a una mezza maratona e al caldo di una giornata spettacolare, che ha contribuito a una prestazione non del tutto lineare con i tempi che si hanno in genere su questa distanza.

Lo si nota facilmente anche dal crono del vincitore, Rukundo Sylvain (Ruanda) della Toscana atletica Cariplo che taglia il traguardo in 1:03:56 quando le medie sono di circa 59’/60’. Instancabile e onnipresente, se pur affaticato fisicamente dai suoi precedenti impegni, chiusi brillantemente con record personale, con due mezze maratone (Verona, Roma Ostia) e una maratona (Roma) nell’arco di un mese e mezzo, non è voluto mancare il porta colori crotonese Antonio Carvelli (tesserato K42 Cosenza), allenato dal S.Giovannese Giambattista Audia .

Antonio, partito in prima fila regalando e regalandosi emozioni, per una gara che, sotto stretto consiglio del coach, doveva e voleva essere solo un allenamento in vista di altri impegni ha dato comunque battaglia sul tracciato. La corsa parte subito velocissima e si snoda tra applausi ed incitazioni del pubblico numerosissimo tra le vie della splendida Firenze.

Carvelli procede come da copione con una prima parte in sordina e una seconda parte leggermente più veloce, che lo portano a chiudere comunque con un ottimo rilevamento cronometrico (1:24:51) certo lontano dal suo standard di corsa, che comunque lo vede protagonista di una corsa unica ed entusiasmante rimarcando sempre la presenza di un crotonese doc in una competizione nazionale di altissimo livello.

Nei prossimi impegni, prevista la presenza alla Half Marathon di Lucca del 04 maggio, la Capo Colonna Crotone a staffetta e la Half Marathon di Jesolo che si correrà in notturna a fine maggio.

Lascia un commento

Scroll To Top