Arbitri, report sul primo raduno intersezionale di Crotone e Rossano

Arbitri, report sul primo raduno intersezionale di Crotone e Rossano

Si è svolto Sabato 8 e Domenica 9 Ottobre il primo raduno intersezionale Crotone e Rossano, nella splendida cornice del Grand Hotel Balestrieri di Torre Melissa in Provincia di Crotone. La due giorni programmata dai presidenti delle rispettive sezioni COLELLA Natale Pino di Crotone e FILOMIA Francesco di Rossano, è stata dedicata all’aggiornamento tecnico ed alla crescita dello spirito associativo di tutti gli associati, ed in particolare del Settore Giovanile.

Alla stessa hanno partecipato ospiti tecnici e della società civile, alternandosi al tavolo della presidenza coordinato dal Vice Presidente della Sezione di Crotone, LIVADOTI Francesco. La giornata di Sabato è stata riservata agli arbitri in particolare, ai quali è stata somministrata la “circolare n°1”. Presenti i due ospiti Nazionali del SETTORE TECNICO intervenuti al raduno, si tratta di MILARDI Francesco, vice Responsabile per il Sud e di SQUILLACE Francesco, componente ma anche osservatore alla CAN PRO, già rispettivamente assistente arbitrale e arbitro in serie A, i quali, rispondendo all’invito di COLELLA e FILOMIA, hanno dispensato consigli, filmati esplicativi e disposizioni utili alla preparazione tecnica dei direttori di gara in vista della nuova stagione sportiva alle porte.

A seguire è intervenuto VESCIO Ercole, oggi nella veste di Responsabile del calcio a 5 al CRA, il quale ha intrattenuto la platea con il racconto di numerosi episodi accaduti nel corso della sua carriera come arbitro internazionale.

In platea, gremita in ogni suo posto, si è registrata la presenza di tanti associati impegnati nelle categorie Regionali, ma anche nelle categorie Nazionali, ovvero BELLUCCI Cosimo, osservatore alla CAN PRO, LE FOSSE Pier Paolo, osservatore alla CAN D, SCIGLIANO Vincenzo assistente alla CAN D, Giuseppe CARICATO osservatore alla CAI, Adolfo BARATTA arbitro CAI, Fabio GRANDE arbitro CAN 5 tutti della sezione di Rossano, di PRISMA Ferruccio arbitro TOP CLASS della serie A del calcio a 5 ed ELIA Giuseppe osservatore di serie A calcio a 5 della sezione di Crotone.

Gli interventi degli ospiti hanno riguardato le parole “PASSIONE, GIOIA, CORAGGIO E SUCCESSO”, richiamati sia da COLELLA che da FILOMIA, anche nel video motivazionale commentato da quest’ultimo.

La giornata si è conclusa con la formazione di gruppi di lavoro composti da arbitri e dirigenti delle due sezioni, coordinati da MILARDI e SQUILLACE, con i quali hanno prodotto un interessante lavoro di approfondimento di temi pre-assegnati, a partire dal dopo cena fino a notte inoltrata.

La notte, si sa, porta sorprese, e mai come in questo caso è stata cosi piacevole per i partecipanti al raduno, infatti, direttamente da Perugia – dove si è svolta la prima riunione del Comitato Nazionale – è giunto a Torre Melissa il neo componente per la Macro Regione Sud ARCHINA’ Stefano.
L’ormai ex Presidente del comitato arbitri calabrese, ha voluto fortemente presenziare al primo raduno intersezionale di Crotone e Rossano, la prima volta nel suo nuovo ruolo, anche per salutare e dare loro l’augurio di buon inizio stagione ai due neo presidenti di Sezione, entrambi, già componenti della sua squadra al CRA.

Domenica mattina, è cominciata con il saluto del Sindaco di Torre Melissa MURGI Gino, da sempre vicino alla nostra associazione, ed alla Sezione di Crotone in particolare, il quale ha ribadito di essere “innamorato del mondo arbitrale e del compito che svolge nel rispetto delle regole”.

Il neo componente dell’assemblea nazionale Stefano ARCHINA’ si è soffermato sul risultato della sua elezione, ottenuto dal singolo, ma grazie al lavoro degli associati che nei suoi otto anni di presidenza lo hanno affiancato, una vittoria della base insomma. Lo stesso ha invitato i giovani arbitri a “non smettere mai di credere al raggiungimento degli obiettivi prefissati, ma allo stesso tempo di non illudersi”.

E dal lavoro della base è stato costruito un altro risultato, questa volta tutto in seno alla sezione Crotonese. E’ stato lo stesso ARCHINA ad illustrare le modalità di surroga dei vertici del CRA Calabria, ed in particolare della nomina del neo Vice Presidente del CRA, D’AMELIO Giuseppe. Una soddisfazione immensa per la sezione pitagorica che mai in 50 anni di storia aveva raggiunto questo importante traguardo.

L’importanza che il movimento arbitrale rappresenta nel panorama della società civile è testimoniato dalla presenza degli ospiti che hanno risposto all’invito a confrontarsi sul tema della legalità e della prevenzione in programma Domenica mattina.

Ad aprire la sequela di interventi è stato CONTARINO Sergio, presidente della Sezione di Crotone dal 2004 al 2016, il quale ha ricordato di aver sempre partecipato ad ogni iniziativa nel sociale, con attività di volontariato a titolo gratuito in tutte le occasione in cui è stato richiesto, ed in particolare per l’associazione ” E’ …..SOLIDARIETA'” , come confermato dal Giudice LUCENTE Raffaele, Presidente Onorario della stessa, il quale, ha inoltre ribadito che sia la sezione AIA di Crotone con gli arbitri, ma anche la delegazione FIGC di Crotone con il Presidente TALARICO Giuseppe, hanno contribuito alla crescita del Torneo di calcio a 5 di solidarietà, finalizzato alla raccolta di fondi per l’ospedale civile di Crotone.

Sia il Presidente della Delegazione FIGC di Rossano Avv. Giovanni Bruno che il Sostituto Procuratore della Repubblica del Tribunale di Crotone, Dr. BONO Gaetano, hanno rafforzato la presenza della giustizia sportiva e di quella ordinaria al fianco degli arbitri, in particolare quest’ultimo ha invitato i giovani ad “avere coraggio, e non sentirsi soli ” anche se lo sono apparentemente sul terreno di gioco.

Il pomeriggio è stato la volta degli osservatori, incantati della padronanza e della maestria con la quale i veterani MELLINO Giuseppe, responsabile degli osservatori della sezione di Crotone, e LUZZI Gaetano della sezione di Rossano, siano riusciti a tenere incollati alle proprie siede tutti gli intervenuti, mentre gli stessi illustrava le novità della circolare1, nonché le disposizioni tecniche a loro riservate.

Il raduno si è concluso con il saluto e l’augurio di una buona stagione sportiva dei Presidenti COLELLA e FILOMIA ai propri associati, invitandoli a “costruire ponti e non muri” in favore della crescita tecnica, associativa e umana dei futuri Arbitri e Dirigenti delle rispettive sezioni.

Comunicato Stampa

raduno arbitri intersezione ottobre 2016 (2)

D'Amelio Giuseppe raduno intersezione

Lascia un commento

Scroll To Top