Arbitraggio non all’altezza, a Isola Capo Rizzuto passa il Bocale

Arbitraggio non all’altezza, a Isola Capo Rizzuto passa il Bocale

(nella foto Turano, ancora in gol)

ISOLA CAPO RIZZUTO-BOCALE 1-2

ISOLA CAPO RIZZUTO: Voce (96) 6, Nicastro (95) 5,5 (38’ st E. Mercurio (95) 6,5), Scuteri 5,5, B. Mercurio (94) 6, Minutolo 5, Filoramo (95) 6 (38’ st Cosentino (95) 5) Geraldi 6 (12’ st A. Bruno 6), Turano 6, Alassani 5,5, Rocca 6,5, Campagna 5. In panchina: G. Bruno (95), Venere, Grandinetti. Allenatore: Caligiuri 5,5

BOCALE: Cuzzocoli (96) 7, Erbetta (96) 6,5, Dieni 5,5, Pannutti (94) 6,5, Audino 6,5, Quattrone 6,5, Saccà (96) 7 (15’ st Ambrogio (96) 6, 40’ st Festa (94) sv), Laurendi 6,5, Tavilla 5, Saviano 6 (22’ st Crisalli), Borghetto 6,5. In panchina: Cambareri, Anghel, Benedetto. Allenatore: Lo Gatto 7

ARBITRO: Di Nanno di Cosenza 4 (assistenti: Esposito e Scigliano di Rossano)

MARCATORI: 8’ pt Saccà (B), 12’ pt Saviano (B), 36’ st Turano (I)

NOTE: spettatori 400 circa. Angoli 12-3. Espulsi: al 12′ st Campagna (I) e al 40′ st Cosentino (I). Ammoniti: B. Mercurio, Geraldi, Minutolo, Campagna e Rocca (I); Laurendi, Tavilla, Saviano (B). Recupero 1’ pt;4’ st. Al 35’ pt Scuteri (I) calcia un rigore sulla traversa.

ISOLA CAPO RIZZUTO (Kr) – Amara sconfitta interna per l’Isola Capo Rizzuto che non gioca sicuramente una grande partita ma certo non merita la sconfitta di fronte ad un Bocale più cinico e fortunato, con una direzione arbitrale che ha penalizzato i locali. l’Isola parte subito forte, ma spreca con Alassani e Turano non sfruttano. All’8’ il discusso vantaggio ospite: il portiere dell’Isola Voce ha la palla in mano, Saccà con un colpo sotto (probabilmente con la mano) gliela toglie e mette la palla in rete, l’arbitro è girato di spalle, l’assistente non vede e il gol viene clamorosamente assegnato tra l’incredulità generale. Il gol spezza le gambe ai giallorossi che non fanno nemmeno in tempo a capire cosa è successo che il Bocale causa una dormita generale tra centrocampo e difesa realizza il 2-0 con Saviano. L’Isola cerca di ristabilirsi e lentamente inizia a guadagnare metri e assediare la porta dell’ottimo Cuzzocoli, che più volte fa muro e impedisce all’Isola di accorciare. Rocca sull’out di destra sfonda spesso ma in area nessuno riesce a finalizzare, al 35’ l’azione decisiva, Scuteri entra in area e viene messo a terra, è calcio di rigore: Lo stesso terzino sinistro si incarica della battuta ma la palla colpisce la parta bassa della traversa e torna in campo.

Nella ripresa l’Isola le prova tutte: Alassani, Turano e Rocca falliscono. Al 12’ altra grana, si resta in 10 per il dubbio rosso a Campagna. Poi in un azione convulsa arriva il gol di Turano che riaccende le speranze e carica l’Isola. Sullo stesso Turano ci sarebbe un altro rigore ma l’arbitro ammonisce l’attaccante per simulazione. Nel finale altro rosso, stavolta a Cosentino e squadra in nove, in pieno recupero Rocca trova il pari di testa ma il signor Di Nanno annulla per una presunta trattenuta in area.

Lascia un commento

Scroll To Top