Ancora un successo per il Savelli che supera di misura l’Atletico Belvedere

Ancora un successo per il Savelli che supera di misura l’Atletico Belvedere

SAVELLI-ATLETICO BELVEDERE 2-1

SAVELLI: Guzzo, Stambene, Perri, Greco, Tridico (44’ s.t. Gentile F.), Barbaro (31’ s.t. Gentile V.), Balsamo, Mirabelli D., Bevilacqua, Cerminara G. (23’ s.t Tallarico M.) , Balde (45’ s.t. Tallarico F.). A disposizione: Levato, Anania, Mirabelli E. Allenatore : Barbato.

ATLETICO BELVEDERE: Fazio , Basile F., Basile P., Gaudio, Pettinato, Falzetta, Marrazzo R., Venturino (38’s.t. Rosa), Roscica (15’ s.t. Mangone F), Sculco, Marrazzo M. A disposizione: Comito, Portaro, Basile G. , De Luca, Basile P. Allenatore: Mangone F.

MARCATORI: 1’ p.t. Barbaro (S), 37’ s.t. Balsamo (S), 48’ s.t. Mangone F. (B).

ARBITRO: Rocca di Crotone.

 

Savelli- Una grande prestazione corale, un condensato intenso di testa, tattica e personalità. Al “Caligiuri “, il Savelli nel giorno della prova del nove, dopo l’ottimo avvio di campionato, batte 2a1 l’Atletico Belvedere. Gli azzurri con questo successo centrano il terzo risultato utile consecutivo, ma la cosa che più stupisce dei ragazzi di Barbato, è l’indole e la tranquillità con cui affrontano le partite, esprimendo anche a tratti un gioco spumeggiante e divertente.

I Padroni di casa partono subito forte ed al primo minuto, sugli sviluppi di un corner ben smarcato da Balsamo, Barbaro porta subito in vantaggio i suoi. Sulle ali dell’entusiasmo il Savelli continua a premere sull’acceleratore e sfiora più volte il raddoppio, Balde prima sugli sviluppi di corner e poi di testa su cross del solito Balsamo, impensierisce Fazio, Al 32’ p.t. ,Bevilacqua dopo un ottimo movimento spara alto una gran palla di Cerminara G.
Come accaduto già nelle partite precedenti, la compagine della segreteria Chiara Anania, non riesce a concretizzare la netta superiorità territoriale, sciupando una notevole quantità di occasioni gol, Basile F. e compagni invece non riescono ad arginare la forza d’urto avversaria e pensano per lo più a difendersi. Sul finire di tempo l’estremo difensore Fazio , in giornata si, salva il risultato due volte su Balde. Al 44’ arriva un timido segnale di reazione ospite con un tiro alto di Venturino. Finisce così un primo tempo in cui Mario Balsamo e compagni avrebbero meritato sicuramente un margine di vantaggio maggiore.

Nella ripresa gli uomini di Mangone entrano con un altro piglio e provano a rimettere la partita sui binari giusti ma complice la compattezza e l’ottima condizione savellese non ci riescono. Marrazzo sugli sviluppi di palla inattiva, di testa impensierisce Guzzo,Roscica calcia fuori. Tuttavia nonostante qualche tentativo sono sempre i savellesi a fare la partita e ad avere le occasioni per raddoppiare : Balsamo da fuori area calcia leggermente alto, Bevilacqua dopo aver rubato palla a Pettinato fa la stessa cosa, mentre Balde calcia fuori. L’ Altletico Belvedere con l’orgoglio prova a trovare il pareggio, ma si rende pericoloso solo per inerzia nei maggiori casi in situazione di palle inattive. Proprio su una di queste ,arriva la miglior occasione ospite con Mangone F., che di testa da pochi passi mette fuori . Si sa nel calcio esiste una legge non scritta, ma spesso veritiera : Gol Sbagliato, Gol Subito ed infatti al 37’ del s.t. sfruttando un calcio d’angolo di Gentile V. , il Capitano del Savelli, Mario Balsamo dopo essersi smarcato, di testa, realizza il raddoppio, facendo esplodere il folto pubblico di casa e annichilendo di fatto l’atletico Belvedere.

Nel recupero F. Mangone accorcia le distanze, riaprendo una partita chiusa e creando così un finale incandescente. Tuttavia sono sempre i locali ad avere le occasioni migliori ed a sfiorare il 3-1,solo il palo nega la gioia del primo gol ufficiale in terza categoria a Francesco Tallarico. Dopo 5 minuti di recupero l’ottimo signor Rocca sancisce la fine dell’incontro. Grazie a questa vittoria il Savelli mette in cascina altri tre punti e sale a quota sette, issandosi nella parte alta della classifica incrementando ancor di più l’autostima, agganciando proprio l’Atletico Belvedere che nonostante la sconfitta può guardare al bicchiere mezzo pieno per esser rimasto in partita ed averci provato fino all’ultimo, dimostrando di aver molto carattere ed inoltre va aggiunta l’ attenuante di essersi trovato di fronte un’eccellente squadra.

Lascia un commento

Scroll To Top