Ancora grande Lacinia Nuoto: crotonesi protagonisti nel Meeting nazionale Città di Andria

Ancora grande Lacinia Nuoto: crotonesi protagonisti nel Meeting nazionale Città di Andria

La Lacinia Nuoto Crotone inizia alla grande la nuova stagione agonistica proseguendo nella striscia positiva che l’ha vista sempre protagonista sia nelle manifestazioni regionali che nazionali. Una società che oramai è in pianta stabile ai vertici nazionali grazie ad un gruppo coeso e performante tanto da primeggiare ogni qualvolta si presenta sui blocchi di partenza. In questo caso la platea della piscina comunale della città di Andria è stato il palcoscenico di una nuova performance di squadra grazie alle vittorie e piazzamenti sul podio dei suoi quattro rappresentanti Garofalo, Pignata, Vrenna e Cesario.

I master crotonesi, che si allenano nella Piscina Olimpionica di Via Giovanni Paolo, hanno sfoderato tutto il loro valore imponendosi per qualità e perfezione tecnica.
I numeri della manifestazioni sono stati importanti: 21 società partecipanti, 171 atleti al via, 320 gare disputate in un contesto caratterizzato da un numeroso pubblico ad applaudire le prestazioni degli atleti in acqua.
Luca Vrenna M35 ha disputato sia i 50 Farfalla che i 1500 sl portando a casa due medaglie: una d’oro ed una di bronzo. La seconda riteniamo sia paradossalmente quella più soddisfacente in quanto conquistata di fronte a due atleti di assoluto valore come il Campione Italiano Pietro Bozzelli della M. Sport San Salvo ed il pugliese Davide Cavallo della Muovi Lecce ssd.

Una vera finale di campionati Italiani dove Vrenna ha sfoderato tutta la sua indubbia classe rimanendo in scia per oltre 900 m ai due fortissimi avversari pagando solo nell’ultima fase della distanza una preparazione ancora non ottimale ma con un riscontro cronometrico di assoluto valore nazionale 19’42”74. Grande soddisfazione comunque per un’annata che sicuramente sarà da incorniciare per il talentuoso Master crotonese. Vittoria poi nei 50 Farfalla con un ottimo 29”86 davanti ad Izzi Alessandro e Centrone Michele rispettivamente della Emmedue ssd e Aironclub Bio-Sport.

Ottimo anche Francesco Garofalo M60 che si è distinto nei 100 rana conclusi in scioltezza con il tempo di 1’33”53 che gli è valso un meritato primo posto. Il nuotatore della Lacinia ha mostrato una notevole grinta e determinazione riuscendo a centrare il suo obbiettivo. Un test di successo che dimostra quanto il suo stato attuale di forma sia conforme alle aspettative. Peccato per la squalifica nei 200 misti per un errore nel cambio dorso-rana. Amarezza perché il talentuoso nuotatore era primo in graduatoria ed il risultato cronometrico sarebbe potuto essere molto interessante.

Antonio Pignata M75 come al suo solito è riuscito a centrare la medaglia d’oro nei 1500 sl con un tempo finale di 29’12”71 che non rappresenta la sua migliore prestazione ma che comunque lo mantiene sempre ai vertici della specialità. Stesso discorso per i 200 sl dove con il tempo di 3’31”43 è salito sul gradino più alto del podio.

Infine Gaetano Cesario M25 sul podio, medaglia di bronzo, nei 50 sl con un interessante 35”50 che per un atleta da poco inserito nel settore agonistico della Lacinia, è un risultato più che soddisfacente.
La Lacinia si è classificata al 13° posto su 21 società pur avendo il minore numero di atleti al via, il tutto a dimostrazione di quanto la qualità dei suoi atleti sia importante.

Lascia un commento

Scroll To Top