Amarezza a Mesoraca. Gara col Papanice sospesa per un colpo ricevuto dall’arbitro

Amarezza a Mesoraca. Gara col Papanice sospesa per un colpo ricevuto dall’arbitro

MESORACA-PAPANICE sospesa al 28′ st sul 2-4

MESORACA: Pallone, Pasquale (27’ st. L. Brizzi), C. Ruberto, Ferrazzo, Matarise, S. Sirianni (4’ st. Lombardo), L. Ruberto, F. Vescio, Castagnino (11’ st. Barbera), A. Vescio, G. Sirianni. Allenatore: Giuseppe Garofalo

PAPANICE: Cristaldi, Muto, Villaverde, Squillace (1’ st. Rossetti), S. Devona, Carvelli, De Roberto, Ioppoli, Cavallo, De Pasquale, Virelli. Allenatore: Giuseppe Lorecchio

ARBITRO: Andrea Spasari di Soverato

MARCATORI: 8’ pt. Vescio (M), 23’ pt. Ferrazzo (M), 44’ pt. Virelli (P), 5’ st. Ioppoli (rig.) (P), 16’ st. De Pasquale (P), 23’ st. Cavallo (P)

Una gara ricca di emozioni che viene sospesa al 29’ della ripresa sul risultato di 2- 4 a favore degli ospiti. Siamo al 28’ del secondo tempo, con il Mesoraca già in nove uomini, quando il direttore di gara assegna ancora un calcio di rigore a favore degli ospiti. L’autore del fallo, già ammonito, viene espulso per somma di ammonizioni e il portiere protesta in maniera vivace ma non violenta e anche lui becca il cartellino rosso.

Il calcio di rigore non viene tirato perché intorno all’arbitro si ammucchiano tante persone. Nella confusione si nota l’arbitro che si tiene la testa, ma non si capisce la dinamica dell’accaduto. Dopo qualche minuto il direttore di gara abbandona il terreno di gioco e la gara viene sospesa definitivamente. Un epilogo tanto inatteso, quanto deprecabile per una gara senza particolari attriti tra le due compagini. Una sconfitta per tutti.

Lascia un commento

Scroll To Top