Altro successo per la Metal Carpenteria Rari Nantes: sconfitto il Palermo

Altro successo per la Metal Carpenteria Rari Nantes: sconfitto il Palermo

(nella foto in alto Renè Bezic)

Metal Carpenteria Rari Nantes Crotone – Cus Palermo: 14-11 (1-3; 6-1; 3-4; 4-3)

Metal Carpenteria Rari Nantes Crotone: Conti, Namar 2, Amatruda1, Arcuri 2, Bezic 4, Latanza 1, Candigliota, Morrone 2, Spadafora 1, Chiodo 1, Manna, Fusto, Cavallaro. All: Arcuri.

Cus Palermo: Consiglio, Abbaleo 1, Damiano, Catania, Occhione 3, Lisi 3, Trebbino, Kincses 4, D’Aleo, Mattarella, Mineo, Costanza. All: Occhione.

Arbitro: Buonpensiero di Bari.

 

La Metal Carpenteria Crotone batte in casa anche il Cus Palermo al termine di una partita difficile e molto combattuta. Gli atleti siciliani erano arrivati in città già la sera prima e questo gli aveva permesso di raggiungere una importante concentrazione per raggiungere l’unico obiettivo che era quello di portare via i tre punti e rilanciarsi in classifica alla conquista dei posti utili per i playoff promozione.

Il parziale del primo tempo è chiaro: 1-3 per i palermitani. Subito in goal alla prima azione con il ritrovato Centroboa Kincses (4 gol totali per lui). Ma la reazione dei pitagorici non si fa attendere. Il parziale del secondo tempo non lascia scampo a fraintendimenti: 6-1 per i crotonesi che ribaltano il risultato portandolo sul 7-4 al cambio di campo. Prese le misure al centroboa ed ai tiratori esterni palermitani, i crotonesi mettono in acqua difesa, dinamismo e velocità. Contropiedi netti, spesso finiti con i giocatori crotonesi da soli di fronte al portiere avversario. Decisivo il break di metà partita. Il terzo e quarto tempo finiscono con parziali alternati (3-4 per il Cus Palermo il terzo e 4-3 per i crotonesi nel quarto) che portano il risultato finale al 14-11 per i padroni di casa.

La Metal Carpenteria con questa vittoria raggiunge quota 21 punti a soli 3 di distacco dalla capolista Cus Messina e a 5 punti di vantaggio su San Mauro Napoli e Etna Catania (vincitrici rispettivamente con Waterpolo Catania e Canottieri 7 Scogli Siracusa).

Mister Arcuri al termine del match ha commentato: “Mi aspettavo una partenza sprint da parte dei palermitani e mi aspettavo una loro partenza fisica e determinata. La posta in palio era molto alta: noi vincendo abbiamo messo ulteriori tre punti di distanza tra noi e loro. Ne è venuta fuori una partita belle ed emozionante, a tratti addirittura di categoria superiore. In acqua i ragazzi sono stati molto bravi a far sfuriare i palermitani ed a colpirli in contropiede, con elevatissima qualità, ribaltando l’azione a più riprese. Il secondo parziale ci ha dato il la per la vittoria della partita. Nel terzo e quarto tempo avremmo potuto fare molto meglio, soprattutto su alcuni palloni contesi. Nel complesso è un risultato che ci da entusiasmo e che ci consente di andare alla pausa pasquale con una certa tranquillità”.

Appuntamenti futuri: il 7 aprile la squadra crotonese sarà impegnata a Catania contro l’Etna, il 14 nuova pausa, il 21 nuovamente la squadra sarà nuovamente a Catania contro la Waterpolo. Il 28 aprile in casa si svolgerà il derby contro il Cosenza.

Lascia un commento

Scroll To Top