Altro ko per la Metal Carpenteria, stavolta però con onore contro la capolista Castrovillari

Altro ko per la Metal Carpenteria, stavolta però con onore contro la capolista Castrovillari

Metal Carpenteria KR – Avolio Castrovillari 1-3 Parziali 25/16 19/25 19/25 22/25

Metal Carpenteria Crotone: Bitonti, Braichuk, Cesario, Capria, De Franco, Franco, Muscò, Pioli, Reale M., Reale S., Scida, Cosentino Libero, De Rose Libero, All. P. Asteriti

Avolio Castrovillari: Vujevic, Catalano, Kawa, Graziano L., Russo, Biscardi L., Toscano, Botta, Esposito, Graziano D., Biscardi G. Saieva libero, All. A. Grazianon

Arbitri e Segnapunti: Cugnetto e Scavelli di CZ, Segnapunti Arabia di KR

 

Non riesce il colpaccio alla Metal Carpenteria Crotone di fermare la capolista Castrovillari che dopo ave perso il primo set anche in maniera netta ha ritrovato il solito gioco e messo le cose in chiaro prima pareggiando e poi portandosi in vantaggio 2-1 per soffrire solo nella parte finale del 4 set dove il Crotone ha provato a portare al tie break la capolista senza pero riuscirci.

Il Crotone recupera Bitonti (23 punti) dal primo punto e schiera la solita formazione con Reale in regia, Scida e De Franco centrali mentre in posto 4 capitan Pioli forma coppia con Braichuk, solo nel ruolo di libero mister Asteriti schiera la tredicenne De Rose in ricezione (ottima la sua prova) mentre in difesa riporta Cosentino, dall’altra parte mister Graziano conferma il blocco under 18 che tante soddisfazioni ha dato e sta continuando a dare in questa stagione, in aggiunta il libero Saieva, sicuramente non appariscente ma con un efficienza in ricezione altissima (88%) e sempre presente e precisa in difesa, sicuramente di un’altra categoria, il Crotone parte bene e piazza dei break grazie agli attacchi di Bitonti, il Castrovillari replica con Biscardi (23 punti) su ottimi livelli, mister Graziano ricorre ai time out sul 16-12 e 18-12 per provare a svegliare la squadra ma con scarsi risultati infatti il Crotone porta a casa il set amministrando il vantaggio accumulato.

Al cambio campo le cose cambiano in entrambe le squadre, il Castrovillari parte meglio e gestisce meglio i palloni difficili, nel Crotone questo non succede, il muro pitagorico non trova le contromisure agli attacchi ne di Biscardi tanto meno di Graziano (13 punti), l’ultimo time out del Crotone sul 18-15 prova a tenere a galla la speranza del set invece il Crotone spreca troppe chance e lascia il via libero alle ospiti che con un turno in battuta passano da 20 a 25.

Il 3 set sembra l’ago della bilancia, la partenza del crotone è statica prima 3-0 4-0 e 6-1 mister Asteriti ricorre ai cambi la regia passa nelle mani di Franco, Cesario rileva Pioli, e Muscò al posto di Scida, più tardi anche una fallosa Braichuk lascia il campo al posto d Reale ma si arriva al 13-7, il nuovo sestetto trova un equilibrio e rimonta punto su punto fino al 15-12, ma l’ennesimo attacco a vuoto di De Franco (1 punto ma acciaccata) da respiro al Castrovillari che si riporta avanti con un vantaggio cospicuo che amministra fino alla fine del set.

Al 4 set il Crotone riprova cambiando soprattutto i centrali inserisce Capria che inizia con una verve diversa, Pioli e Braichuk (10 punti insieme) rattoppano in attacco ognuno con le proprie capacità, ma non basta, Franco e Reale si alternano in regia, la prima batte bene e serve preciso palla alta, la 2° difende e alza primi tempi, ma il castrovillari sulle ali dell’entusiasmo allunga fino al 22-16 per bloccarsi con il Crotone che recupera fino al 24-22 per poi cedere la posta in palio con l’ennesimo attacco di Biscardi.

Mister Asteriti: “Pur nella sconfitta sono soddisfatto della prestazione contro la capolista della serie C, purtroppo le coincidenze non ci permettono di giocare bene quando abbiamo davanti avversari alla nostra portata, da martedì dobbiamo avere in mente che sabato a Paola avremo la nostra finale di coppa campioni e non dobbiamo più fallire i match alla nostra portata (fortuna permettendo)“.

Comunicato stampa Metal Carpenteria Crotone

Lascia un commento

Scroll To Top