All’Isola Capo Rizzuto non basta Alassani. L’Audace Rossanese conquista un buon pareggio

All’Isola Capo Rizzuto non basta Alassani. L’Audace Rossanese conquista un buon pareggio

(nella foto Alassani, autore della rete del momentaneo vantaggio)

AUDACE ROSSANESE-ISOLA CAPO RIZZUTO 1-1

AUDACE ROSSANESE: Straface, Campana, F. Curia, Sestito, Carelli, Sisca, Toscano, D’Eufemia (11’ st D. Rizzo), Blaconà (31’ st Casacchia), De Santis, Federico (19’ st A. Curia). In panchina: Brunetti, Greco, Lombisani, A. Rizzo. Allenatore: Russo

ISOLA CAPO RIZZUTO: Voce, De Luca (17’ st A. Bruno), Scuteri, Leone, Minutolo, G. Bruno (10’ st B. Mercurio), E. Mercurio, Campagna, Turano, Cosentino (8’ st Russo), Alassani. In panchina: Storace, Geraldi, Filoramo, Grandinetti. Allenatore: Caligiuri (squalificato)

ARBITRO: Franco di Locri (assistenti: Fiorenza e Lavrendi di Locri)

MARCATORI: 33’ pt Alassani (I), 35’ Carelli (A)

NOTE. Angoli 3-4. Ammoniti: Curia, Federico, De Santis, Campana e Rizzo (A); De Luca, Scuteri, G. Bruno, Campagna e A. Bruno (I). Espulsi: al 3′ st F. Curia (A), al 17′ st Sestito (A) e al 40′ st Russo (I). Recupero 2’ pt; 6′ st. Spettatori; 150 circa.

ROSSANO (Cs) – L’Isola che non ti aspetti non va oltre il pareggio in casa del fanalino di coda Audace Rossanese, una squadra formata da molti giovani e da esperti del luogo, sicuramente sul piano tecnico nettamente inferiore all’Isola Capo Rizzuto. Eppure, nonostante ciò, l’Isola fatica su un campo comunque pessimo che non ha permesso agli undici di Caligiuri di girare palla come solitamente riescono a fare. Certamente però, il campo non può e non deve essere una scusante, questa gara andava vinta ad ogni costo, soprattutto dopo il tonfo casalingo contro la Taurianovese, anche se in quel caso era stata sfortuna a negare all’Isola la vittoria con ben sei legni colpito.

Anche stavolta i legni si mettono di mezzo, però di concreto c’è che l’Isola gioca male, non riesce mai ad entrare in partita e alla fine il pareggio è l’epilogo più giusto di una brutta partita. Poco dopo la mezz’ora l’Isola riesce a trovare il vantaggio, assist dell’ex Leone e colpo in diagonale di Alassani che batte Straface. Sembra il gol che serve a spalancare le porte ad una vittoria annunciata, ma non è così, passano appena due minuti e i padroni di casa trovano il pari con un colpo di testa di Carelli dopo gli sviluppi di un angolo, per quello che è l’ennesimo gol subito dalla difesa giallorossa su palla inattiva.

Ad inizio ripresa il signor Franco di Locri sventola ben due cartellini rossi alla Rossanese in poco meno di un quarto d’ora, prima a Curia al 3’ e poi a Sestito al 17’. Con due uomini in più cerca l’assedio ma fatica a sviluppare una trama di gioco, e non riesce ad approfittare della superiorità numerica. Alla mezz’ora l’ex di turno Minutolo colpisce una traversa con un gran colpo di testa, nessuna prova d’orgoglio nelle fasi successive e al 40’ Russo si becca il cartellino rosso, il terzo della partita e riduce in 10 l’Isola. In pieno recupero ultimo brivido della gara con Turano che colpisce ancora la traversa.

Lascia un commento

Scroll To Top