Allievi regionali. Isola Capo Rizzuto-Big Sport 0-0, tabellino e commento

Allievi regionali. Isola Capo Rizzuto-Big Sport 0-0, tabellino e commento

ISOLA CAPO RIZZUTO-BIG SPORT CROTONE 0-0

ISOLA CAPO RIZZUTO: Simeri, Bianco, Pugliese, Affatati, Loprete, Nicoscia, Serio, Caterisano, Giardino, Policastrese, Astorino. In panchina: Caterisano, Migale, Russo, Geraldi, Polli Vittimberga, Fauci, Manfredi. Allenatore: Marsala

BIG SPORT CROTONE: Pugliese, Innaro, Levato, Germino, Squillace, Iuliano, Zumpano, Mirabelli, Caterina, Viggiano, Casella. In panchina: Aprigliano, Fragale, Tavernese, Figliuzzi. Allenatore: Martino

ISOLA CAPO RIZZUTO (Kr) – Finisce 0-0 il big match di giornata tra Pol. Isola Capo Rizzuto e Big Sport Crotone, due tra le favorite alla vittoria finale per il campionato Allievi Regionali. Una gara che non riserva molte emozione, uno 0-0 più che giusto in una partita noiosa dal punto di vista delle azioni da gol, esclusi gli ultimi dieci minuti dove entrambe le squadre hanno spinto per cercare la vittoria. Una partita però bella dal punto di vista tattico ed individuale, con tante belle giocate individuali segno dell’alto livello tecnico di entrambe le compagini. Il primo tempo scorre via veloce senza troppe chance, anche se all’ultimo secondo la Big Sport è andato vicinissima al gol dagli sviluppi di un angolo, colpo di testa di Castella portiere battuto e straordinario salvataggio di Astorino ben appostato sulla linea. Nella ripresa il copione non cambia, squadre che si studiano e che rischiano poco in fase difensiva, l’Isola si affida ai lanci millimetrici di Affatati, tra i migliori in campo, ma gli avanti giallorossi non riesco a sfruttarli. Nel finale continui capovolgimenti di fronte, l’ingresso di Migale regala spesso superiorità all’Isola che sciupa due occasioni ghiotte, dall’altra parte falliscono anche gli attaccanti della Big Sport. Alla fine il pareggio è il risultato più giusto, da sottolineare che il tecnico isolitano Marsala ha rinunciato all’utilizzo dei due giovani più promettenti, Fauci e Manfredi, per motivi disciplinari.

Lascia un commento

Scroll To Top