Allievi, il Cariati è campione regionale. Battuta in finale la Polisportiva Isola Capo Rizzuto

Allievi, il Cariati è campione regionale. Battuta in finale la Polisportiva Isola Capo Rizzuto

(nella foto la premiazione del Cariati)

CARIATI – ISOLA CAPO RIZZUTO 1-0

CARIATI: Bruno, Rinzelli, Franco, Sicignano, Ioele, Frontera, Paparo, Russo, Graziano (dal 20’ st Grillo), Pirito (dal 33’st Parrilla), Santoro. A disp.: Marchetti, Turco, Nigro, Malara, Pedace. All.: Marino.

ISOLA CAPO RIZZUTO: Simeri, Bianco, Russo, Affatati (dal 27’st Gerardi), Loprete, Astorino, Manfredi, Caterisano C., Policastrese (dal39’st Amone), Fauci, Pollivittimberga. A disp.: Caterisano S., Serio, Pugliese. All.: Marsala.

ARBITRO: Ranieri (Soverato). Assistenti: Guarnieri e Ferragina (Catanzaro)

MARCATORE: al 20’ pt Sicignano (C).

AMMONITI: Policastrese, Manfredi (I), Pirito (C)

ESPULSI: Astorino e Manfredi al 42’st (I)

 

Il Cariati si laurea campione regionale Allievi. La squadra di Mister Marino riesce ad avere la meglio su di un Isola Capo Rizzuto combattivo e volenteroso. La prima parte di gara vede le due formazioni studiarsi e giocare principalmente a centrocampo. E’ Sicignano a rompere l’equilibrio al 20’ lasciando partire da centrocampo una palombella insidiosa che, complice il vento, si insacca nell’angolino alto con Simeri proteso in tuffo. Da questo momento la gara si fa più interessante ed il ritmo si alza.

L’Isola Capo Rizzuto si spinge in avanti ma le azioni sono molte confuse e la difesa biancoazzurra ha la meglio. Il Cariati controlla agevolmente facendo vedere ottime trame di gioco ed una tranquillità nel possesso palla dovuta ad una tecnica pregevole. Il primo tempo termina così con il Cariati in vantaggio di una rete a zero.

Nella ripresa l’Isola si fa più intraprendente e mette maggiori difficoltà alla difesa del Cariati. Al 10’ è Manfredi a provarci dalla distanza ma Bruno devia in calcio d’angolo. La difesa biancoazzurra si dimostra una roccaforte, con il capitano Ioele che sale alla ribalta fermando ogni azione avversaria. Al 20’ è Grillo ad avere l’occasione per chiudere la partita: Paparo va via sulla fascia, mette in mezzo, ma il tiro dell’attaccante appena subentrato a Graziano scheggia il palo. Ancora Paparo al 25’ riesce a dribblare il proprio marcatore, supera il portiere in uscita, ma si decentra troppo ed il tiro, lento, viene respinto sulla linea di porta da un difensore giallorosso.

L’Isola non riesce più ad avere l’intensità giusta ed il Cariati controlla agevolmente. Nei minuti di recupero l’occasione per il pareggio dell’Isola: la punizione dal limite calciata da Fauci si infrange sulla barriera. L’Isola rimane in nove per l’espulsione di Astorino per fallo da ultimo uomo su Grillo lanciato a rete e Manfredi per eccessive proteste; il triplice fischio di Ranieri di Soverato decreta la vittoria dei cosentini che possono così festeggiare il titolo regionale ed accedere alla fase nazionale.

E’ il Presidente del CR Calabria Saverio Mirarchi, accompagnato dal Vice Presidente Vicario LND Antonio Cosentino e dai Consiglieri Funari e Cilione, a consegnare i premi a vincitori e vinti, chiudendo così una straordinaria Final Four la cui organizzazione messa in piedi presso il Centro Tecnico Federale si è rivelata un’ottima scelta.

 

l'Isola sconfitta ma a testa alta

l’Isola sconfitta ma a testa alta

Lascia un commento

Scroll To Top