Allarme rosso per il Crotone: a Trapani arriva un’altra sconfitta nonostante la rete di Torregrossa

Allarme rosso per il Crotone: a Trapani arriva un’altra sconfitta nonostante la rete di Torregrossa

(nella foto Ernesto Torregrossa)

TRAPANI-CROTONE 3-1

TRAPANI: Gomis, Calara, Pagliarulo, Terlizzi, Rizzato, Falco, Ciaramitaro, Aramu (dal 30′ st Feola), Nadarevic (dal 39′ st Lombardi), Abate (dal 26′ st Barilla’), Mancosu. In panchina: Marcone, Ferrara, Pastore, Martinelli, Iunco, Citro. Allenatore: Boscaglia

CROTONE: Secco, Zampano, Claiton, Cremonesi, Modesto (dal 7′ st Martella), Suciu (dal 23′ st’ Oduamadi), Maiello, Dezi, Ciano, Beleck, Torregrossa (dal 32′ st Padovan). In panchina: Bajza, Gigli, Balasa, Minotti, Galardo, Ricci. Allenatore: Drago

ARBITRO: Ros di Pordenone

MARCATORI: 29′ pt Ciaramitaro (T), 3′ st Torregrossa (C), 17′ st Mancosu (T), 33′ st Ciaramitaro (T)

AMMONITI: Ciaramitaro (T), Modesto (C), Nadarevic (T), Abate (T), Zampano (C), Barilla’ (T)

Ultimo posto virtuale in compagnia del Catania per i rossoblù, visto che la Virtus Entella ha due gare da recuperare e con un pareggio potrebbe agganciare le due squadre meridionali. A Trapani è stata un’altra gara amara con una difesa imbarazzante che ha regalato ai siciliani i tre punti. Drago stavolta ha schierato Beleck, Torregrossa e Ciano nel tridente con il primo esterno di sinistra. In difesa Cremonesi al posto dello squalificato Ferrari, con Modesto preferito a Martella.

Il Crotone non ha demeritato sul piano del gioco ma ha palesato limiti imbarazzanti. Rete del vantaggio dei padroni di casa quasi alla mezzora del primo tempo con una sforbiciata di Ciaramitaro lasciato libero in area di rigore. Ad inizio ripresa il pareggio di Torregrossa con un bel diagonale in area di rigore. Entra Martella ed il terzino sinistro si rende protagonista in negativo sulle due reti del Trapani: prima si dimentica di Mancosu e lo fa saltare indisturbato di testa dopo che Ciano era stato scherzato da Nadarevic sulla fascia, poi sugli sviluppi di un corner perde la marcatura di Ciaramitaro in concorso di colpa con altri compagni.

La situazione ora è preoccupante, la squadra ha dei limiti evidenti nella fase offensiva, e come si può sostenere il contrario se oggi il tecnico ha preferito schierare un centravanti come Beleck nel ruolo di attaccante esterno. In difesa, poi, la situazione è ancora più grave: nelle ultime due gare 7 reti subite in modo incredibile.

Lascia un commento

Scroll To Top