Addio Rocca Calcio!

Addio Rocca Calcio!

Con la recente vittoria del campionato di Prima Categoria del Usc Roccabernarda, che raggiunge in Promozione i cugini del Rocca Calcio, l’omonima località in provincia di Crotone si ritrova ora con due compagini ai nastri di partenza del prossimo campionato di Promozione. Probabilmente troppe per un paese di poco più di tremila anime,  proprio per questo negli ultimi giorni circolano voci di una possibile fusione delle due società, che sposterebbero un unico titolo verso il nome Usc Roccabernarda, lasciando di fatto libero quello del Rocca Calcio.

Rocca Calcio che in soli sette anni è riuscito con una cavalcata straordinaria ad arrivare dalla Terza Categoria alla Promozione, risultando di fatto la prima società a portare il nome del piccolo paesino crotonese nell’importante campionato regionale,  grazie anche ad una società sempre solida che ormai vanta un certo nome nell’ambiente. Ora però queste voci che potrebbero dire addio alla favola Rocca Calcio, a conferma di ciò abbiamo sentito il direttore sportivo della società, Antonello Toscano che purtroppo conferma le indiscrezioni di questi giorni: “Purtroppo è vero, il Rocca Calcio dice addio al campionato e non presenterà l’iscrizione. Con l’approdo dell’Usc nel campionato di Promozione diventano troppe due squadre per un piccolo paese come il nostro, visti anche i tempi di crisi sarebbe difficile allestire due squadre competitive con i pochi sponsor a disposizione che andrebbero divisi”.

Dunque si va verso la fusione con l’Usc? “Questo ancora non possiamo dirlo, le parti si sono nuovamente allontanate dopo un inizio abbastanza positivo, allo stato attuale posso dire che non ci sarà fusione.  A prescindere da ciò comunque noi ci tiriamo indietro per il bene del paese, vogliamo un’unica società competitiva, anche se non ci sarà fusione la domenica saremo al campo a sostenere l’Usc, due società nello stesso campionato avrebbero diviso anche i tifosi, e questo non ce lo potevamo permettere”.

Il Rocca Calcio resterà comunque un buon ricordo per tutti, visto che la società negli anni si è guadagnata la fiducia di tutto l’ambiente calcistico: “Si, di questo andiamo fieri. Abbiamo sempre mantenuto tutti gli impegni, anche per questo abbiamo deciso di dire basta, perché da soli non ce l’avremmo più fatta a gestire una situazione così grande, così abbiamo preferito chiudere piuttosto che crearci una brutta nomea che avrebbe influito su tutto il territorio”.

Nove anni fa nasceva il Rocca Calcio, oggi finisce, cosa resta nel cuore: “E’ stata un esperienza bellissima e indimenticabile, la porterò sempre nel mio cuore. Ci ha regalato tante emozioni, tanti traguardi. Mi preme ringraziare tutti coloro che in questi anni si sono resi protagonisti insieme a noi di questa favola, tutti i dirigenti che si sono susseguiti, gli sponsor che ci hanno sostenuto, tutti i calciatori che hanno indossato questa maglia sempre con onore, gli allenatori, i preparatori e soprattutto i tifosi che ci hanno sempre seguito. Spiace finire così, ma tutte le belle favole finiscono”.

Ora che fine farà il titolo del Rocca Calcio? “Certamente non resterà vacante, già diverse società hanno mostrato interesse per il trasferimento del titolo, per ora preferisco non fare nomi ma stiamo valutando diversi ipotesi”.

Lascia un commento

Scroll To Top