Acuto esterno della WeCar Crotone, battuta a domicilio la Kermes Spezzano

Acuto esterno della WeCar Crotone, battuta a domicilio la Kermes Spezzano

Kermes Spezzano – Wecar Crotone 1-3 (25-22 17-25 25-27 15-25)

Kermes Spezzano: Cariati, Chesmedzhieva, Dukova, De Marco, Filici, Martino, Massaro, Meringolo, Pereira Don Anjos, Spasova, Sudario, All. M. Pellegrino.

Wecar Crotone: Braichuk, Cesario, Cosentino, Ferrero, Gambuzza, Pioli, Ranieri, Reale M., Reale S., Rende, Sitra, All. P. Asteriti.

Arbitri: Piccione e Capilllupo di CS.

Grande exploit in trasferta per la WeCar Crotone che sbanca il campo di Spezzano per quella che era una vera e propria finale dentro o fuori per entrambe le squadre, un 3-1 anche netto considerando che nel 4 set c’era una sola squadra in campo, il Crotone che con un set perfetto ha annichilito dal 20-7 e chiuso set e partita senza nessun problema.

Pronti via si parte malissimo, 10-3 per la squadra di mister Pellegrino che si fa forte della schiacciatrice brasiliana che mette a terra l’impossibile, il Crotone non capisce come deve arginarla e si vede sotto di tanti punti, l’attacco di Braichuk si vede spegnere sulla difesa dell’ottimo libero De Marco in giornata di vena, e per il Crotone sembra buio pesto; un time out e un cambio da un po di fiducia al Crotone che deve fare a meno di Ranieri con una contrattura e veste i panni del libero assente per febbre, il Crotone sfrutta un paio di errori grossolani per ritornare in gara ma il set è saldamente nella mani della Dukova e compagne.

Al cambio campo la tensione scende ed il Crotone inizia a giocare senza fronzoli per la testa, la ricezione sale di livello e la regia di Pioli si assesta su livelli quasi perfetti, ottima la gestione degli attaccanti, Gambuzza trascina le compagne in attacco ed a muro, l’altra centrale Ferrero torva il tempo a muro per bloccare la bocca di fuoco principale dello Spezzano, Cesario e Braichuk da posto 4 sembrano due veterane (15 e 17 anni) ricezione ed attacco perfetti mettono in moto il motore del Crotoen che non lascia spazio alle avversarie che devono rischiare la battuta ma anche l’attacco, e quando le cose si mettono male non basta l’attacco della brasiliana che sparacchia qualche pallone in rete ed il apreggio è cosa fatta.

Entrambe le squadra sanno l’importanza del 3 set, il Crotone parte meglio ma sul più bello si spegne proprio quando lo Spezzano sembra non avere più benzina, invece un sussulto d’orgoglio e il pubblico caloroso stanno per compiere un miracolo dal 21-17 si arriva 23-23 il Crotone sembra crollare invece tine duro grazie alle bordate in attacco di Braichuk che chiudere con un bottino di 24 punti match winner dela serata, sul 24-24 la sua battuta in salto spacca il set e la Dukova con un ottima palla sopra la rete decide di attaccare di prima intenzione e sbaglia clamorosamente per il 27-25 finale.

Il 4 set quello che non ti aspetti, invece di vedere la reazione dello Spezzano si assiste ad un altro spettacolare set del Crotone che va avanti fino al 20-7 gara finita, sugli spalti il pubblico comincia a defilarsi, nello spezzano ci si affida all’asse Dukova Sudario, che rende soo più dolce il parziale chiuso 25-15 per altri 3 punti che risollevano la classifica in attesa dei prossimi scontri diretti.

Mister Asteriti: “Una vittoria in trasferta non la ottenevamo da un bel po’, questo vuol dire che le ragazze stanno trovando la propria dimensione anche in trasferta dove devono gestire situazioni diverse da quando giochiamo in casa, per cui doppia soddisfazione ma da martedì pensiamo alle prossime gare“.

Comunicato Stampa WeCar Pallavolo Crotone

Lascia un commento

Scroll To Top